Sei in: Home > Edizioni Locali > Si inventa un’aggressione: denunciato per simulazione di reato

Si inventa un’aggressione: denunciato per simulazione di reato

Un 27enne inventa di essere stato aggredito da una baby gang: denunciato per simulazione di reato.

Domenica mattina, intorno a mezzogiorno, un uomo di 27 anni si presenta al pronto soccorso di Jesolo con delle ferite lievi. quando gli viene chiesto come se le sia procurate, risponde di essere stato aggredito da una baby gang. Un gruppo di otto ragazzi di origine nigeriana lo avrebbe sorpreso in auto.

Dopo averlo picchiato, gli avrebbero rubato un orologio, un anello d’oro con diamante e anche un bracciale. La stessa versione è stata raccontata ai carabinieri di Jesolo quando è andato a sporgere denuncia.

Il fatto sarebbe avvenuto a piazza Brescia, vicino alla ruota panoramica. Il 27enne ha fornito anche gli identikit dei membri della baby gang. Tuttavia, per gli investigatori c’era qualcosa di poco chiaro.

Così hanno deciso di fare dei controlli ulteriori per verificare ogni singola parola della deposizione che sembrava avere, già in partenza, diverse incongruenze.

Alla fine, il 27enne ha dovuto ammettere di avere inventato l’aggressione. Per questo motivo, è stato denunciato per simulazione di reato.

Dai primi accertamenti, avrebbe trascorso la notte fuori e avrebbe litigato con degli automobilisti. Per questo motivo, si sarebbe procurato delle leggere ferite.