Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Si è rotto il riscaldamento nel carcere di Sollicciano

Si è rotto il riscaldamento nel carcere di Sollicciano

Il riscaldamento nel carcere di Sollicciano si è rotto, così la Regione ha inviato 250 coperte per i detenuti.

La situazione nel carcere di Sollicciano non è delle migliori al momento. Con temperature che oscillano tra i 7 e i -3 gradi centigradi, i il riscaldamento si è rotto.

Così, la Regione Toscana e le Misericordie hanno tamponato la situazione inviando un’ingente quantità di coperte, circa 250.

“Duecentocinquanta coperte arriveranno grazie alla Protezione civile regionale e altre centocinquanta dalle Misericordie, grazie all’interessamento del presidente Corsinovi. Sappiamo tutti qual è la situazione di disagio che vivono i detenuti nella maggior parte delle strutture penitenziarie italiane però ci chiediamo perciò cosa stia facendo il ministro Bonafede per migliorare una situazione molto delicata, essendo, Sollicciano come il resto delle carceri italiane.”

Inoltre, Rossi insieme al garante regionale per i diritti dei detenuti Franco Corleone si recherà in visita ufficiale ai detenuti sabato prossimo 22 dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *