Sei in: Home > Edizioni Locali > Sgombero Baobab, Raimo: “Chiaramente propaganda”

Sgombero Baobab, Raimo: “Chiaramente propaganda”

Lo scrittore Christian Raimo ha partecipato a una diretta di Radio Cusano Campus, per commentare lo sgombero del presidio Baobab Experience.

Christian Raimo, assessore alla cultura del III Municipio di Roma, durante la trasmissione “L’Italia s’è desta”, ha dichiarato: “Tutto è stato fatto in favore di telecamere. Era chiaramente un’operazione teatrale, di propaganda. Salvini ieri ci ha fatto tre o quattro post su facebook. E’ un’operazione che non risolve il problema, ma ne crea uno molto più grave. Ieri a Roma ha iniziato a fare freddo e tante persone sono finite per strada, si ammaleranno e qualcuno morirà. Baobab all’inizio era un posto per i migranti in transito e per tutti quei poveri che non sapevano dove sbattere la testa, era una baraccopoli di fatto.

C’erano anche persone italiane che ieri neanche sono state schedate, hanno preso solo i nomi dei neri. Non ci si è preoccupati di che fine faranno queste persone. Una famiglia italiana è stata la prima ad andarsene, so che è andata ad accamparsi alla stazione Tiburtina. Ieri durante lo sgombero mancava il PD, ma anche i militanti erano pochi, siamo sempre di meno. Dei poveri non gliene frega niente a nessuno in questo momento.

Politicamente è un tema inservibile da un punto di vista elettorale. C’è anche un meccanismo di concorrenza interna nella maggioranza di governo, ieri si voleva oscurare Conte che era alla conferenza di Palermo e la Lega ha rilanciato sugli sgomberi e sull’immigrazione”.