ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 14 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Sempre più italiani scelgono l’Australia per completare gli studi

In un mondo sempre più globalizzato dove i confini si stanno facendo meno marcati, sono in continuo aumento i giovani italiani che scelgono destinazioni estere per completare i propri studi. Diversamente da qualche anno fa, tra le mette più ambite non concorrono più solo città di paesi europei, ma anche quelle di importanti nazioni extraeuropee, che si stanno rivelando molto accoglienti e in grado di offrire una formazione ottima ai nostri ragazzi.

Secondo i dati riportati dal Sole 24 Ore, sono 80mila i giovani italiani che ogni anno scelgono l’estero per completare o integrare il proprio percorso di studi. Tra questi, molti decidono di

studiare in Australia,

un paese che attrae molti ragazzi non soltanto per il fatto di essere una terra anglofona ma anche per lo stile di vita. Un’esperienza in un contesto del genere apre le porte a numerose opportunità lavorative, indipendentemente che lo studente decida di restare o tornare in Italia.

I vantaggi di studiare in Australia

Per comprendere al meglio le ragioni che stanno spingendo un numero sempre maggiore di giovani a recarsi in Australia per completare il loro percorso formativo, è sufficiente analizzare i che vengono offerti nello specifico da questo paese e, più in generale, da un’esperienza di studio all’estero.

Tra i vantaggi principali, è possibile dunque rintracciare:

  • La maggiore possibilità di trovare lavoro al proprio rientro, come confermato da un autorevole studio condotto dall’Istituto AlmaLaurea;

  • Lo stipendio medio di chi ha studiato all’estero, che risulta generalmente più alto rispetto a chi non l’ha fatto, anche a inizio carriera;

  • L’accoglienza e l’organizzazione di un paese che è il terzo al mondo come numero di studenti stranieri presenti.;

  • L’occasione di poter ovviamente di imparare in modo fluente l’inglese, in un contesto produttivo e stimolante;

  • L’opportunità di studiare in un college di prestigio, visto che le università australiane sono conosciute per essere tra le migliori al mondo.

L’Australia, per di più, è anche un esempio di welfare ben strutturato dato che permette a chi ne avesse l’intenzione, di trovare un lavoro da svolgere durante gli studi. Inoltre, partecipare a esperienze di questo tipo permette solitamente di creare amicizie consolidate e di vivere esperienze di vita in grado di ampliare il proprio bagaglio culturale.

Il sistema scolastico australiano offre un’offerta formativa molto interessante e variegata. È possibile, per lo studente, scegliere tra molti percorsi tra loro differenti, tutti molto stimolanti e interessanti. Il tutto con lo scopo di formare giovani qualificati e fortemente preparati per affrontare al meglio un mondo del lavoro sempre più globalizzato.

L’Australia, una meta sicura e multiculturale

L’Australia piace sicuramente ai giovani perché, oltre a garantire un eccellente sistema scolastico, offre anche un’ottima qualità della vita. È inoltre considerato un Paese a tutti gli effetti sicuro, dove viene mantenuto un giusto rispetto della legge.

La sua componente fortemente multiculturale facilita l’adattamento anche a chi arriva dall’estero. Ciò è testimoniato anche dal fatto che sono in molti poi a decidere di restare a vivere in Australia, attratti soprattutto dalla sua vivibilità e da un sistema meritocratico molto efficiente. Secondo l’Economist, infatti, le città australiane, in particolare Sydney o Melbourne risultano tra le più vivibili al mondo. Il tutto è corroborato da un accentuato multiculturalismo su cui l’Australia ha costruito la sua società odierna, nel rispetto delle regole.

Non vi è quindi da stupirsi del fatto che molti studenti stranieri, tra i quali troviamo anche tanti giovani italiani, decidano di andare a studiare in Australia. Moltissimi riescono efficacemente anche a lavorare e studiare contemporaneamente, una scelta che accentua le capacità multitasking di ogni individuo, rendendolo più preparato alle sfide che incontrerà nel mondo del lavoro.