ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
lunedì 27 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Scuola: Rosolen, scambio docenti Finlandia/Trieste amplia didattica

Udine, 22 mar – “L’internazionalizzazione dell’attività
didattica rimane uno degli elementi fondamentali per la crescita
delle scuole anche e forse soprattutto in questo periodo storico”.

Così l’assessore regionale all’Istruzione Alessia Rosolen si è
espressa a margine del primo incontro tra i partner del progetto
“Indie Dock – Inclusion anD IntEgration through foreign
languages, using Drama and Clil”, grazie al quale un piccolo
gruppo di insegnanti finlandesi vivrà una settimana di mobilità
nell’Istituto comprensivo “Divisione Julia” di Trieste
impegnandosi in attività di job-shadowing e nello scambio di
buone prassi nel campo dell’inclusione e della prevenzione e del
contrasto al bullismo e cyberbullismo.

Paula Palolhati, Elisa Piispa e Laura Autio sono le tre docenti
che si recheranno, dal 21 al 25 marzo, nell’istituto giuliano,
grazie ad un finanziamento ottenuto dalla scuola nell’ambito del
Programma europeo per i giovani Erasmus+. Le giornate saranno
scandite da visite nelle classi, incontri e approfondimenti
realizzati con metodi di educazione non formale che
coinvolgeranno attivamente studenti e formatori, rendendoli non
solo spettatori ma attori protagonisti dell’iniziativa.

“Questi progetti offrono la possibilità di conoscere nuove
esperienze utili ad arricchire il bagaglio di competenze di
docenti e studenti”, ha rimarcato Rosolen. “In questo senso,
fondamentale è il lavoro svolto dal comprensivo Divisione Julia
che ringrazio per l’impegno costante. La pandemia ha sicuramente
cambiato abitudini e prospettive, ma non la motivazione e la
determinazione di un gruppo di docenti dell’istituto che hanno
saputo cogliere un’opportunità di crescita attraverso la
partecipazione al Programma Erasmus+”.

Chiara Cacucci, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo,
ha detto di essere “lieta di accogliere tre insegnanti finlandesi
che, nel corso della settimana, saranno in visita alla scuola
dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado per
condividere buone prassi su quello che è un valore fondante
dell’istituto: l’inclusione di tutti gli studenti. Auspico che
questo scambio, nato per promuovere l’internazionalizzazione e la
formazione del personale con una ricaduta positiva su tutti gli
allievi, sia l’avvio di una collaborazione proficua e duratura
con un partner che appartiene a uno dei sistemi scolastici più
avanzati al mondo”.

Nel mese di maggio la dirigente scolastica accompagnata da tre
docenti del Divisione Julia sarà ospite, a sua volta, della
scuola finlandese per una settimana di osservazione
sull’approccio innovativo e tecnologico nella gestione dei gruppi
di studio e di confronto sulla didattica dell’insegnamento della
lingua inglese.
Il progetto, gestito dalla professoressa Elena Ferluga, è
consultabile sul sito web dell’istituto e prevede il
coinvolgimento in attività di mobilità per la formazione
all’estero di 21 unità di personale docente e non docente.
ARC/Com/SSA/pph