Sei in: Home > Edizioni Locali > Scoperto traffico di marijuana tra Italia e Albania dalla Finanza: 9 arresti a Messina

Scoperto traffico di marijuana tra Italia e Albania dalla Finanza: 9 arresti a Messina

L’operazione è stata avviata controllando i movimenti dei membri di una famiglia messinese radicata nel quartiere Contesse

 

 

Scoperta un’organizzazione impegnata nel traffico di sostanze stupefacenti tra l’Albania, l’Emilia Romagna, l’Abruzzo, la Calabria e Messina. La Guardia di Finanza di Messina sta eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip nei confronti di nove persone, 7 italiani e 2 cittadini albanesi. L’operazione è stata avviata seguendo i movimenti dei membri di una famiglia messinese radicata nel quartiere Contesse. Mentre le successive attività investigative, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia della locale Procura della Repubblica, hanno permesso al Nucleo Mobile del Gruppo di Messina di individuare una pluralità di viaggi illeciti mirati all’acquisto dei carichi di droga, oltre che di chiarire il modus operandi dei trafficanti e di individuare una consorteria criminale capeggiata dai membri di una famiglia messinese.

Durante le indagini dell’operazione, denominata ‘Sfizio’, sono stati sequestrati 55 chili di marijuana, e sono stati tratti in arresto due corrieri, R.G. e B.M, pescati alla guida degli autoveicoli mentre trasportavano la droga. La banda criminale, con base operativa a Messina, coordinava l’approvvigionamento di sostanze stupefacenti con i fornitori abruzzesi ed albanesi, grazie all’aiuto di corrieri, che trasportavano i carichi di droga nel Capoluogo Peloritano. La droga, arrivata a Messina, veniva consegnata ai pusher locali e venduta nelle piazze.