Breaking News Streaming
Sei in: Home / Edizioni Locali / Scarichi abusivi a Chieti. Sequestri e denunce.

Scarichi abusivi a Chieti. Sequestri e denunce.

Sequestrata un’area di un’azienda dedita alla produzione di vini

Nei giorni scorsi la Capitaneria di porto di Ortona è riuscita a sequestrare un’area dedicata alla produzione di vini di un’azienda dell’entroterra.

Sono stati rilevati scarichi non autorizzati di reflui prodotti dall’impianto.

Quelli effettuati rientrano nei controlli mirati per la tutela dell’ambiente marino e sono stati indirizzati verso quelle attività che possono arrivare a contaminare le acque marine attraverso le immissioni nei depuratori pubblici o nelle acque fluviali.

La Procura della Repubblica di Chieti ha coordinato le operazioni d’ispezione e sequestro senza però compromettere l’intera attività della ditta a cui sono legati svariati soci e poiché la cooperativa si regge sul lavoro di piccoli agricoltori diretti.

L’Autorità Giudiziaria, avvalendosi dell’Arta che ha approvato le misure da attuare per porre fine allo scarico, ha posto a vincolo solo i pozzi di raccolta dei reflui e una pompa non funzionante di sollevamento.

Non è l’unico illecito rilevato dalla Guardia Costiera; altre due cantine infatti sono state sanzionate per mancato rispetto delle prescrizioni contenute nelle autorizzazioni ambientali. Una cantina è stata segnalata alla Regione per i parametri di funzionamento del depuratore da rivedere.