Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Sant’Eusebio, dopo cinghiali e caprioli è la volta di una volpe

Sant’Eusebio, dopo cinghiali e caprioli è la volta di una volpe

Ancora un avvistamento faunistico in Valbisagno, che tra cinghiali e caprioli si sta riscoprendo sempre più frontiera permeabile tra fauna selvatica e ‘fauna umana’

A Sant’Eusebio, infatti, è stata filmata la tranquilla passeggiata notturna di una volpe, in apparenza per nulla disturbata dal contesto. Non è una novità: diversi sono stati in questi anni gli avvistamenti nella zona, soprattutto nei boschi o nei dintorni di orti e pollai, ma il filmato dell’autore, Carlo Drago, è senza dubbio una documentazione importante.

La volpe, diffusa nei nostri territori, è un animale che sa adattarsi, e che può nutrirsi di un’ampia gamma di ‘cibo’, dagli insetti ai piccoli animali predati, ma anche frutta e vegetali. Il periodo però è anche quello degli amori, per cui la passeggiata notturna potrebbe anche essere stata una scappatella.

Lascia un commento