Sei in: Home > Edizione Nazionale > Sanremo 2020, Georgina Rodriguez a rischio: il retroscena

Sanremo 2020, Georgina Rodriguez a rischio: il retroscena

image_pdfimage_print

Sembra non conoscere pace il Festival della canzone italiana. Negli ultimi giorni, si sono accesi svariati gossip e scatenate molte polemiche. Una fra tutte, quella sorta dalle affermazioni del futuro conduttore dello spettacolo, Amadeus, nei confronti della compagna di Valentino Rossi, Francesca Novello. Tanti i vip che hanno voluto esprimere la propria opinione in merito; la maggiorparte per bocciare in tronco quanto dichiarato dal romagnolo. Come se non bastasse, nelle ultime ore due personaggi molto noti hanno rifiutato di presenziare al Festival quando la loro partecipazione era praticamente certa. Ma non è finita qui. Una terza persona potrebbe dare il ben servito a Sanremo. 

Quel che sembrava un sogno per Amadeus, sta per diventare un incubo. Il romagnolo, alla sua prima volta nelle vesti di conduttore del Festival, è stato bersagliato da più personaggi del mondo dello spettacolo per le dichiarazioni alla conferenza stampa di presentazione dello spettacolo. In seguito, sono arrivate due doccie gelate: prima il rapper Salmo e poi l’attrice Monica Bellucci hanno negato la loro presenza al Festival, quando era ormai certa la loro partecipazione. Potrebbe, però, arrivare un’ulteriore notizia negativa per Amadeus: Georgina Rodriguez potrebbe dire addio a Sanremo. La modella, attuale compagna del famosissimo calciatore Cristiano Ronaldo, starebbe per declinare l’invito nelle ultime ore. Stando a quanto riporta La Stampa, il motivo sarebbe da rincodurre a problemi di compenso troppo alti. La Rodriguez avrebbe chiesto infatti la cifra di 100 mila euro, compenso forse troppo alto per la Rai.

Sanremo sta per perdere un altro pezzo da novanta? Georgina sarebbe dovuta salire sul palco dell’Ariston il giovedì 6 febbario insieme a Alketa Vejsiu. Al momento, però, pare che gli accordi siano in bilico. “Qui sembra che il compenso conta. Sembra che il direttore di Rai 1 Coletta abbia deciso una moratoria compensi troppo alti” riporta La Stampa. “L’intento degli organizzatori puntava alla presenza del fuoriclasse, sogno naufragato”.