ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
martedì 4 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Sanità, la Sardegna verso l’HUB unico del farmaco. Il Presidente Solinas: “Progetto atteso da tempo. Realizzeremo un servizio innovativo ed efficiente”

Cagliari 12 marzo 2022 – La Sardegna a grandi passi verso la realizzazione dell’HUB unico del farmaco. La Regione ha avviato la procedura per l’affidamento del servizio di logistica integrata e di distribuzione dei medicinali e dei dispositivi medici alle strutture delle aziende sanitarie dell’Isola. La gara, che ha un valore totale stimato di 55,6 milioni di euro, si articola in un unico lotto per l’affidamento della gestione del servizio per cinque anni, con la possibilità di proroga per ulteriori due anni. La scadenza per l’invio delle manifestazioni di interesse è fissata per il 3 maggio.

“Parliamo di un servizio che la Sardegna attende da quasi sette anni e che ora potrà finalmente diventare realtà”, dichiara il Presidente della Regione, Christian Solinas. “Quello che andremo a introdurre – sottolinea il Presidente – è un modello virtuoso di gestione, più efficiente, che risponda a standard innovativi in grado di produrre economie di scala e ottimizzare così le risorse, con ricadute positive su tutto il territorio”.

“Oggi – dichiara l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu – i medicinali acquistati per l’impiego negli ospedali, ambulatori, punti di continuità assistenziale o per la distribuzione ai pazienti cronici, sono stoccati in un gran numero di magazzini, nelle farmacie ospedaliere, servizi farmaceutici e punti di distribuzione, con un’evidente duplicazione di tutte le procedure di approvvigionamento. L’attuale organizzazione assorbe notevoli risorse umane, strumentali ed economiche”. L’esponente della Giunta sottolinea che: “La razionalizzazione della logistica dei medicinali attraverso l’HUB unico, secondo le esperienze consolidate in altre Regioni, ha portato importanti risparmi. Questo significa più disponibilità di risorse che saranno reinvestite sul nostro sistema sanitario”.

I rapporti tra le aziende sanitarie e il soggetto a cui verrà affidato il servizio dell’HUB avranno come unico referente l’Azienda regionale della salute (Ares). Il progetto si articola in un cronoprogramma con la progressiva implementazione del servizio verso le tre aziende ospedaliere, le Asl e l’Areus, e una gestione per la distribuzione dei farmaci che entrerà a regime nei primi sedici mesi dall’avvio.

Per la realizzazione del servizio, chi si aggiudicherà l’appalto dovrà mettere a disposizione due strutture dedicate (HUB) per una superfice di 10mila metri quadri, una a nord e l’altra a sud dell’Isola, dotate di tutte le tecnologie necessarie per svolgere la funzione di magazzini centralizzati. Il bando prevede inoltre che il gestore si occupi interamente di tutti gli aspetti legati al trasporto dei farmaci e dei dispositivi verso i reparti ospedalieri e farmaceutici, territoriali e distrettuali delle aziende del sistema sanitario regionale, nonché degli aspetti tecnologici legati ai sistemi informativi e informatici di supporto alla gestione del processo logistico (come richiesta, magazzino e consegna) e il suo tracciamento in tempo reale, oltre al supporto tecnico operativo e formativo al personale del referente unico, Ares.