Streaming
Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Eventi > San Valentino, a Terni più di 100 coppie alla basilica

San Valentino, a Terni più di 100 coppie alla basilica

Domenica 17 febbraio più di cento coppie da tutta Italia si sono riunite alla tomba di San Valentino a Terni per la Festa della promessa.

“Oggi celebriamo la festa degli innamorati, festa di coloro che stanno per ‘compromettersi’ in un progetto di vita, definitivo, totale, senza riserve, per sempre”. Monsignor Giuseppe Piemontese, vescovo di Terni-Narni-Amelia, ha descritto così la giornata di festa celebrata a Terni domenica 17 febbraio. In questo giorno si è tenuta la Festa della promessa, un’occasione che si riallaccia al clima romantico del giorno di San Valentino. A Terni ogni anno si tiene questa celebrazione dedicata ai fidanzati che hanno in programma il matrimonio entro l’anno. Quest’anno si sono presentate 110 coppie alla basilica di San Valentino, patrono degli innamorati e della città di Terni. I promessi sposi, provenienti da tutta Italia, si sono riuniti alla tomba del Santo e poi hanno partecipato alla messa presieduta dal vescovo Piemontese.

Le coppie provenivano da tutta Italia. Reggio Calabria, Reggio Emilia, L’Aquila, Napoli, Pescara, Torino, Rieti, Roma, Viterbo, Perugia, Verona sono solo alcuni dei luoghi di provenienza dei futuri sposi. Alcuni venivano anche da Puglia, Campania e Toscana. Tra di loro c’erano anche coppie con figli, altri già conviventi, e hanno fatto l’ingresso alla basilica in processione, con le donne che reggevano una rosa bianca in mano. “Davanti alla tomba di San Valentino, la vostra storia oggi acquista profumo di primavera, chiarezza di motivazioni, orientamento definito, ricchezza di grazia, garanzia di riuscita, promessa di accompagnamento. Ma è anche San Valentino, speciale patrono dei giovani innamorati, che vi rinnova la sua promessa di assistervi e di accompagnarvi in quest’ultimo tratto di strada”, ha continuato il monsignore durante l’omelia.