Sei in: Home > Articoli > Cronaca > San Saba: carabinieri scoprono casa di prostituzione

San Saba: carabinieri scoprono casa di prostituzione

I carabinieri hanno scoperto una casa di prostituzione a San Saba, zona Eur.

All’Eur, San Saba, è  stata scoperta una casa di prostituzione a gestione cinese. Tutto è cominciato quando una donna tradita ha deciso di scoprire cosa facesse il marito.

Pensava che l’uomo avesse un’amante. Non si aspettava che il marito andasse in una casa di prostituzione a gestione cinese. La storia non è finita qui.

La donna ha denunciato l’esistenza della casa di prostituzione ai carabinieri. Questi ultimi, hanno iniziato ad indagare. Al termine delle indagini, hanno arrestato una 55enne cinese che gestiva la casa in viale Giotto.

Individuata la casa a “luci rosse”, i Carabinieri sono entrati con uno stratagemma, sorprendendo la maitresse, mentre incassava i profitti ottenuti dalle prestazioni sessuali offerte da alcune connazionali trentenni.

La perquisizione domiciliare ha portato al rinvenimento e al sequestro di appunti contabili e un computer portatile. Quest’ultimo veniva usato per mettere annunci sui siti di incontri on line.

Un modo come un altro per ampliare il bacino degli utenti della casa. In altr eparole, più profitti per la metresse.

L’arrestata è stata accompagnata presso il carcere di Rebibbia. Dovrà difendersi dall’accusa di esercizio e gestione di una casa di prostituzione.

Il tutto poi per un tradimento di un marito. Se l’uomo non fosse mai entrato nella casa, forse il business sarebbe andato avanti inosservato.

image_pdfimage_print