Sei in: Home > Edizioni Locali > Bologna > Saman: procura chiede incidente probatorio per fidanzato

Saman: procura chiede incidente probatorio per fidanzato

 

La Procura di Reggio Emilia chiesto un incidente probatorio per sentire il fidanzato di Saman Abbas, la 18enne d’origine pachistana scomparsa da oltre due mesi e che si presume sia stata uccisa dalla famiglia a Novellara, nella Bassa Reggiana per aver rifiutato un matrimonio forzato. Ne dà notizia il Resto del Carlino.

La pm Laura Galli vuole raccogliere la testimonianza del ragazzo per cristallizzarla come prova ai fini del processo. Il giovane pachistano era inviso alla famiglia di Saman, dalla quale avrebbe ricevuto minacce e pressioni per lasciarla.
“Saman mi manca troppo, era il mio primo amore, volevo sposarmi con lei perché la mia vita è di Saman. Io oggi non ho paura di niente, della mia vita non me ne frega niente”, le parole del giovane connazionale in un’intervista andata in onda ieri sera nella trasmissione di Rete4 ‘Dritto e Rovescio’. “Se fossi andato a casa con lei? Sarei morto anche io e avevo troppa paura per la mia vita e per la mia famiglia”, ha detto.
Intanto verrà interrogato in carcere Ikram Ijaz (su sua richiesta), il cugino di Saman, l’unico arrestato della vicenda, indagato per omicidio premeditato in concorso con i genitori (fuggiti in Pakistan) e lo zio – ritenuto l’esecutore materiale del delitto – e un altro cugino, entrambi latitanti in Europa.