Sei in: Home > Edizione Nazionale > Salvini attacca il parroco di Perignano

Salvini attacca il parroco di Perignano

Il leader della Lega Matteo Salvini ha attaccato il parroco di Perignano don Armando Zappolini per aver usato un cassonetto dell’immondizia come capanna.

“Pensavo di aver visto tutto”, dice il vicepremier nonché leader della Lega Matteo Salvini. “Ma questo prete mette Gesù… nella spazzatura, contro ‘le #ruspe nei campi Rom, i #portichiusi, la gente abbandonata. Roba da matti. Forse, più che fare il sacerdote doveva mettersi in politica. Chissà se i parrocchiani sono contenti”.

Matteo Salvini ha criticato aspramente la scelta di don Armando Zappolini di utilizzare un cassonetto come capanna per accogliere il re del cielo che nascerà a Natale.

La scelta però non è stata per mancanza di materiale. Dietro c’era infatti un preciso intento simbolico. Don Zappolini ha infatti allestito il presepe che ha affisso un cartello con scritto: “Volete trovare Gesù? Cercatelo nella spazzatura”.

Parole provocatorie, certo, ma in realtà hanno un significato più profondo. “Dobbiamo avere il coraggio di fare il presepe dove Gesù ci aspetta, fra quelli scarti dell’umanità che da duemila anni sono la sua gente. A chi sale sulle ruspe e poi chiede di fare il presepe nelle scuole o di mettere il crocifisso nelle aule noi rispondiamo che il nostro presepe ce lo stanno distruggendo e calpestando proprio loro e che, se hanno mandato via tutti, nel loro presepe restano solo le bestie”.

Lascia un commento