ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 30 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Salute: Riccardi, a dicembre partirà appalto cittadella salute Sacile

Trieste, 22 giu – “A dicembre di quest’anno inizierà la
procedura per l’appalto dei lavori riguardanti il potenziamento
della cittadella della salute di Sacile”.

A darne notizia è stato il vicegovernatore con delega alla Salute
del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi rispondendo a una
specifica interrogazione nel corso dei lavori della III
Commissione consiliare svoltasi oggi a Trieste.

Nello specifico l’esponente dell’esecutivo ha compiuto una
cronistoria dell’iter amministrativo e tecnico compiuto fino ad
oggi e ha fornito una “dead line” per quanto ancora dovrà essere
compiuto in vista dell’assegnazione delle opere che sono state
finanziate con 4 milioni di euro di fondi regionali. Le risorse
serviranno per riqualificare e ampliare il Centro di salute
mentale 12h al piano terra del Padiglione San Camillo, la
riqualificazione del Centro con finalità riabilitative per il
trattamento post ictus, politraumi e malattie degenerative in
alcuni dei locali siti nel Padiglione Meneghini e infine per il
Centro polifunzionale per la disabilità posto al primo piano del
Padiglione Colonia Agricola.

Per quanto riguarda il percorso già eseguito, Riccardi ha
spiegato che “l’iter ha preso il via a maggio del 2020 con
l’individuazione del professionista per la redazione del progetto
di fattibilità tecnica ed economica, seguita a luglio dello
stesso anno dalla consegna dell’elaborato tecnico riguardante
l’adeguamento edile-impiantistico e funzionale dei padiglioni del
presidio sacilese, mentre ad agosto Asfo ha adottato il
progetto”.

“Nel 2021 – ha proseguito Riccardi nel corso della seduta di
commissione – a gennaio l’Azienda ha approvato il progetto di
fattibilità tecnica ed economica mentre a marzo è stata avviata
la procedura europea per l’affidamento dei servizi di ingegneria
e architettura. A giugno, poi, è stata nominata la commissione
aggiudicatrice, che a luglio ha emesso la proposta di
aggiudicazione mentre a novembre è stato sottoscritto il
disciplinare di incarico e avvio della progettazione definitiva”.

Per l’anno in corso, invece, a gennaio si sono svolti gli
incontri propedeutici alla concertazione dei contenuti e alle
verifiche tecnico-economiche mentre a febbraio sono state
compiute le verifiche preliminari della proposta di progetto
definitivo, quest’ultimo consegnato ad Asfo il mese successivo.
“A luglio – ha concluso il vicepresidente – si attende il parere
degli organi competenti sul progetto definitivo mentre a
settembre è prevista la validazione del progetto con il
recepimento delle eventuali prescrizioni. Infine, a ottobre verrà
avviata la progettazione esecutiva che dovrà essere a sua volta
approvata entro novembre, mentre a fine anno inizieranno le
procedure per l’appalto dei lavori”.
ARC/AL/ma