Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Rugby: insulti razzisti da parte del tecnico del Rovigo

Rugby: insulti razzisti da parte del tecnico del Rovigo

L’allenatore del Rovigo Rugby Umberto Casellato è stato espulso durante una partita per insulti razzisti.

Umberto Casellato, 49enne allenatore del Rovigo Rugby, è stato espulso durante una partita per aver gridato insulti razzisti. Il fatto è avvenuto mentre stavano giocando contro il Petrarca a Padova, squadra con cui da sempre esiste una fortissima rivalità.

Durante la gara, Casellato avrebbe infatti detto “Nero di m****” verso un giocatore della squadra avversaria.

A causa dunque del suo comportamento antisportivo e apertamente razzista è stato espulso dal direttore di gara. La segnalazione è stata fatta da una quarte persona.

Subito dopo l’espulsione, l’allenatore si è scusato sia con il giocatore che aveva insultato che con la squadra avversaria. Nonostante ciò, non è riuscito ad evitare la squalifica e la sanzione da parte del club.

L’insulto sarebbe stato gridato al culmine di una partita molto combattuta, in seguito a più di tre falli e colpi poco corretti, tantoché l’arbitro è stato costretto a ricorrere a tre cartellini gialli e un rosso.

Adesso per avere ulteriori certezze sul destino di Umberto Casellato bisognerà aspettare. Ci sono molte probabilità che, a causa della squalifica, non potrà continuare il suo percorso con il Rovigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *