Sei in: Home / Edizioni Locali / Roma: sempre meno visitatori nei musei civici

Roma: sempre meno visitatori nei musei civici

Il numero dei visitatori dei musei civici a Roma è crollato drasticamente: meno di 100 mila persone all’anno.

Solo un anno fa, i musei civici di Roma avevano raggiunto il record di visitatori: 1 milione e 800 mila persone. Quel traguardo sembra ormai un lontano miraggio.

Adesso gli ingressi sono calati drasticamente a 100 mila visitatori nei musei del circuito che comprende i Capitolini, i Mercati di Traiano, il Museo di Roma in Trastevere, i Musei di Villa Torlonia, la Centrale Montemartini, il Museo di Zoologia e la Galleria d’arte moderna di via Crispi.

In altre parole, ben 8 musei. Nonstante i numeri in continuo calo, il vicesindaco e assessore alla Cultura Luca Bergamo ha dichiarato che “Non sono particolarmente significativi su base semestrale.”

Secondo Bergamo, infatti, l’asso nella mano della Mic non è da sottovalutare. Grazie alla tessera che si può sottoscrivere per un costo di 5 euro, darà una scossa agli ingressi.

“La card ha introdotto fortissimi cambiamenti ed è stata acquistata già da oltre 18 mila persone in due mesi. Va considerato che il Macro e il Mattatoio, da quest’anno sotto la gestione dell’Azienda Palaexpo, fanno registrare nello stesso periodo una sensibile crescita del numero di visitatori rispetto al dato del 2017 con un aumento di oltre 35mila ingressi nelle due sedi”.

Check Also

Lo sviluppo dell’Italia è strettamente congiunto alla sua unità

“L’unità nazionale non è soltanto un dato territoriale, o giuridico. L’unità si fonda sulla coesione della …