Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma: scoperto il sistema Scarpellini per le case dei politici

Roma: scoperto il sistema Scarpellini per le case dei politici

Grazie all’imprenditore pluriottantenne, molti politici sono riuscit ad avere case da sogno a prezzi estremamente molto vantaggioso.

Ma perché tutto ciò? Scarpellini, durante i numerosi interrogatori a cui è stato sottoposto in questi mesi, non hanno mai fatto mistero di aver finanziato, in vario modo, politici di diversi colori.

Il famoso “sistema Scarpellini”, messo a punto da lui stesso. Egli offriva case, uffici e beni immobili di vario tipo ad ogni colore politico che gli potesse tornare utile.

Così, nell’agenda magica di Scarpellini ci sono il nome di Mirko Coratti del Pd, già condannato a 4 anni  e sei mesi per Mafia Capitale, Denis Verdini e del tesoriere di Ala, l’ex deputato Massimo Parisi, e dell’ex vicepresidente della Regione Lazio, Luciano Ciocchetti dell’Udc.

Sono tutti colpevoli dello stesso modo di aver usufruito della gentilezza di Scarpellini. La fondazioen Apa di Verdini, ad esempio, ha avuto sede in un immobile di Scarpellini, molto vicino a Fontana di Trevi.