Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Roma. Relazioni d’amore malsane. Vittime due donne

Roma. Relazioni d’amore malsane. Vittime due donne

 

Il primo fatto è avvenuto in zona Garbatella. Protagonista una ragazza di 22 anni che, nel mese di febbraio, attraverso un sito d’incontri aveva iniziato una frequentazione con un suo coetaneo. Conoscenza, però, interrotta poco dopo a causa dei comportamenti morbosi palesati del ragazzo. Atteggiamenti che si sono acuiti nel momento in cui gli è stata comunicata la fine della relazione. Il ragazzo infatti, non rassegnandosi, ha rintracciato l’indirizzo di casa della giovane, continuando ininterrottamente, dal mese di maggio ad oggi a presentarsi sotto l’abitazione di questa, suonando ripetutamente il citofono e importunando anche i parenti della donna. Non contento, è arrivato persino ad introdursi all’interno della palazzina, lasciando lettere minatorie nella cassetta postale della vittima. Esasperata ed impaurita la ragazza ha chiesto aiuto alla Polizia.

Immediatamente sono scattate le indagini da parte degli investigatori del Commissariato Colombo. Raccolti tutti gli elementi necessari, gli agenti hanno richiesto e ottenuto dall’Autorità Giudiziaria l’emissione del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima. Nella giornata di ieri, la misura cautelare a carico dell’uomo, è stata eseguita dai poliziotti.

E’ sempre una donna la vittima in un’analoga vicenda avvenuta il 21 agosto scorso. In particolare, una 39enne ha chiesto aiuto alla Polizia dopo che il suo compagno, un uomo di 47 anni, l’aveva aggredita con un coltello, ferendola, per fortuna solo superficialmente, alla spalla destra. Intervenuti gli agenti del Commissariato Monte Mario e quelli del Commissariato Prati, hanno prestato soccorso alla vittima che, una volta medicata, ha voluto denunciare le aggressioni subite, raccontando oltre all’ultimo fatto, anche una serie di episodi, che come filo conduttore avevano la condotta violenta e vessatoria dell’uomo tenuta nei suoi confronti. E così i poliziotti, dopo averlo rintracciato, lo hanno arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia.