Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma: manifestazione per dire no allo sfratto

Roma: manifestazione per dire no allo sfratto

Alle 15 a Piazza Vittorio è partito un corteo per manifestare contro gli sfratti e gli sgomberi sempre più frequenti.

La manifestazione è stata lanciata dal movimento diffuso online Sei uno di Noi. Elisa, una delle donne che parteciperà alla manifestazone ha raccontato che: “Sei una madre costretta a occupare un bene abbandonato perché in attesa da anni di una casa popolare? Sei una di noi.” Elisa ha raccontato di essere un’ “abitante dei residence perché il diritto alla casa in questa città è costantemente violato”.

Sul sito di Sei uno di Noi si legge: “A Roma vengono fatti circa dieci sfratti al giorno senza soluzioni alternative; nella città ci sono circa 200mila appartamenti pubblici e privati sfitti o invenduti mentre 12.500 nuclei familiari in emergenza abitativa sono da anni in lista d’attesa per la casa popolare. Nei residence vivono ancora 1.300 nuclei, circa 10.000 persone nelle occupazioni e circa 6.000 nei campi rom. A questi numeri, vanno aggiunte circa 20mila persone in sofferenza abitativa che non fanno neanche richiesta casa popolare”.

Insieme ai manifestanti, in piazza scendera anche il Pd. Yuri Trombetti , responsabile delle politiche abitative di Roma ha spiegato che:”Il Pd Roma continua la sua lotta per affrontare insieme ai sindacati alle associazioni ai comitati. Ieri in primo municipio sono stati approvati due mozioni, una preparata in origine dai consiglieri del 12 municipio e fatte propria dal pd Roma per dire no a una politica degli sgomberi indiscriminati che gettano per strada anziani e famiglie fragili, e una per aderire ufficialmente come municipio alla giornata ‘Sfratti Zero’. La stessa mozione sugli sgomberi è stata presentata e approvata anche in 12 municipio, e presentata in 5 e 6 municipio”.