Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma > Roma- lite tra coniugi, una donna perde la testa e accoltella il marito al petto

Roma- lite tra coniugi, una donna perde la testa e accoltella il marito al petto

L’ultima lite martedì mattina, poco dopo colazione. Ma questa volta non è finita solo con uno scambio di insulti. Lei, una donna di 47 anni, per ora incensurata, non ci ha visto più: ha afferrato un coltello da cucina e si è scagliata contro il marito colpendolo con un fendente in pieno petto. Lui, di 49, si è accasciato sul pavimento della cucina. Adesso è ricoverato in prognosi riservata al Policlinico di Tor Vergata dove potrebbe essere sottoposto a intervento chirurgico nelle prossime ore. Non sarebbe in imminente pericolo di vita, ma le sue condizioni sono gravi.

La polizia è intervenuta poco dopo le nove in un appartamento di via Passo Lombardo, sempre nella zona di Tor Vergata, su richiesta di alcuni vicini di casa della coppia che avevano udito grida provenire dall’appartamento di marito e moglie. Al loro arrivo la donna stringeva ancora in mano il coltello per colpire il 49enne, apparso subito in condizioni preoccupanti. In ospedale si è poi scoperto che quell’unico fendente, vibrato con molta forza, gli ha perforato un polmone provocando un’emorragia interna.

La 47enne, presa in consegna dai poliziotti, che l’hanno subito disarmata, è stata condotta prima negli uffici del commissariato Romanina e quindi in carcere a Rebibbia accusata di tentato omicidio. Sono in corso altre indagini per risalire ai motivi dell’ultimo litigio fra i coniugi e per ricostruire anche il loro rapporto, per capire se già in passato ci siano stati episodi di violenza fra le mura domestiche.