Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma: il camion dei rifiuti costretto a scaricarli fuori dal Tmb

Roma: il camion dei rifiuti costretto a scaricarli fuori dal Tmb

image_pdfimage_print

Il camion dei rifiuti è costretto a scaricarli fuori dal Tmb Salario.

Ci sarà una montagna di rifiuti fuori dal Tmb Salario. Ma come mai questo? Succederà perché all’interno non c’è più posto per raccogliere i rifiuti.

Gli addetti dell’Ama devono intervenire di persona sulle pile di rifiuti per smuoverli. La questione è veramente inquintante. Soprattutto se si considera che si tratta di agosto, un periodo in cui solitamente la città si svuota perché i romani sono in vacanza.

Dunque non dovrebbero produrre così tanti rifiuti. Quest’anno invece i rifiuti arrivano in modo inarrestabile. La situazione sembra davvero disperata.

Anche perché, dal 16 agosto peggiorerà ulteriormente. Giovedì, infatti, arriveranno altre 700 tonnellate di rifiuti provenienti dal treno fermo da due mesi al punto di smistamento di nuovo Salario.

Rimane ancora una questone non indifferente. Ovvero, che fine faranno le 12 mila tonnellate di rifiuti che Ama avrebbe spedito in Germania?

Ama non risponde. Nel frattempo, la Regione Lazio fa sapere che l’azienda tedesca Enki ha dichiarato che smaltirà in Germania 20mila tonnellate di rifiuti utilizzando 1.100 rifiuti in un anno.

Il primo viaggio è stato a febbraio 2018. Sono partiti 40 container. Dunque il 40% dei rifiuti dovrebbe essere stato espatriato. Il problema è che adesso c’è una saturazione degli impianti nella regione tedesca Northrine Westfalia.

Come andrà a finire questa vicenda? È ancora presto per dirlo.