Sei in: Home / Edizioni Locali / Roma: gare d’appalto deserte o scadute

Roma: gare d’appalto deserte o scadute

Buona parte dei problemi della Capitale derivano da bandi deserti o scaduti che hanno rallentato la gestione dei rifiuti e non solo.

Come è noto Roma ha una serie di problemi gestionali che faticano a trovare la risoluzione. Un odi questi, è la gestione delle numerose fontane e dei rifiuti.

Partendo dalle fontane, a maggio era comparsa la mucillaggine ed era cresciuto il muschio nella Barcaccia e nella fontana delle Naiadi. Tutto per una mancanza di manutenzione. C’era infatti un ritardo nell’assegnare la manutenzione dei beni artistici e monumentali.

A fine maggio, per fortuna è stato assegnato. Tuttavia, molti altri bandi sono rimasti bloccati per i motivi più disparati.

Un altro problema che sicuramente non passa inosservato sono i rifiuti. Roma è ormai una discarica a cielo aperto. Da mesi non c’è un bando, dunque la racoclta dei rifiuti è gestita con un contatto diretto.

Il bando europeo che prevedeva di portare via da Roma 600.000 tonnellate di rifiuti in due anni  è rimasto deserto per una seconda volta.

Si tratta di un bando da 188 milioni di euro. Idem per la questione della potatura del verde. Mentre la giunta pentastella rimane senza pecore pronte a bucare, i due bandi europei di un valore di 9 milioni di euro per la potatura sono bloccati dall’Anticorruzione.

 

 

Check Also

Muore Wanda Ferragamo, il mondo della moda in lutto

Wanda Ferragamo, moglie di Salvatore si è spenta oggi nella sua casa di Firenze. Classe …