Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma ex fabbrica Mira Lanza, dopo lo sgombero spunta la stanza degli oggetti scippati: centinaia di borse, orologi, portafogli

Roma ex fabbrica Mira Lanza, dopo lo sgombero spunta la stanza degli oggetti scippati: centinaia di borse, orologi, portafogli

Decine di occupanti abitavano lo stabile di via Papareschi in zona Marconi

 

 

Il tesoro di Alì Babà e i quaranta ladroni è stato rinvenuto nello stabile occupato dell’ex fabbrica Mira Lanza. Dopo lo sgombero, avvenuto il 12 marzo, gli operatori de comune hanno ripulito lo stabile da tutto il materiale lasciato dagli occupanti abusivi. Quello che è saltato fuori ha dell’incredibile: Borse e zainetti, valigie e portafogli, e ancora borselli, telefoni cellulari e cordless. Non solo, anche qualche valigia e qualche trolley, oltre ad apparecchiature e cavi elettrici, vestiti ovunque e ancora passeggini, carrelli e cappotti. Ci sono anche antenne paraboliche, giacconi con pelliccia e persino un bullock, un sistema antifurto per automobile. Il sospetto è che parecchia della merce rinvenuta, sia stata oggetto di furti da parte degli occupanti.

Si è trattato dell’ennesimo sgombero dell’edificio di via Papareschi in zona Marconi per mano dei vigili urbani del gruppo Marconi e degli agenti di Polizia. Tutti gli altri interventi in passato sono finiti sempre con una nuova occupazione. Così questa volta si è proceduto con un presidio notturno e diurno, per poi chiudere l’ingresso principale murando il portone. Inoltre verranno ripristinate le cancellate da cui entravano gli occupanti.