Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma, 26enne romano e compagna ai domiciliari per spaccio ricevono i “clienti” a casa e continuano a vendere droga

Roma, 26enne romano e compagna ai domiciliari per spaccio ricevono i “clienti” a casa e continuano a vendere droga

 Sorpresi a cena con amici mentre gustavano ostriche e scampi

 

Se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna. E’ proprio quello che accadeva a Roma, quartiere Primavalle, dove una coppia ai domiciliari riceveva i clienti a casa e continuava l’attività di spaccio. I due, M.S., 26 anni romano con precedenti e la sua compagna, erano agli arresti domiciliari con tanto di braccialetto elettronico per reati legati allo spaccio di stupefacenti. La coppia è stata arrestata mentre era a cena con amici, gustando ostriche e scampi.

Gli investigatori del commissariato Primavalle, diretto da Tiziana Lorenzo, dopo alcuni appostamenti sui tetti degli stabili vicini, sono riusciti a sorprendere i due in flagrante detenzione di stupefacenti. I poliziotti hanno deciso di intervenire simulando un controllo di Polizia ad una persona sottoposta al regime detentivo. Dunque l’uomo dalla finestra ha visto la pattuglia di Polizia e ha sollecitato a moglie ad uscire da casa con una loro amica ed il figlio di 16 mesi, portando con sé lo stupefacente. Gli agenti non ci hanno visto chiaro sulla passeggiata delle donne e, dopo averle perquisite, hanno rinvenuto 27 grammi di cocaina e crack. I poliziotti sono entrati nell’appartamento e hanno recuperato oltre 1.300 euro di ricavato quotidiano dello spaccio di stupefacenti, nascosto nella camera dei bambini. La coppia è stata arrestata e dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.