Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Ritirata licenza ad un cacciatore che ha sparato ad un pavone

Ritirata licenza ad un cacciatore che ha sparato ad un pavone

Alla Spezia è stato denunciato cacciatore, sessantenne sarzanese, che durante una battuta ha sparato a un pavone. Gli sono state ritirate le armi e la licenza.

Impegnato in una battuta di caccia, un uomo si è imbattuto in un pavone e senza pensarci due volte gli ha sparato. L’animale, però, apparteneva ad un uomo che abitava poco lontano. Il protagonista della vicenda è un sessantenne sarzanese, che si trovava alla Spezia per una battuta di caccia. L’uomo era regolarmente munito di porto d’armi per cacciare. Dopo aver ucciso il pavone, però, il legittimo proprietario dell’animale si è alterato dando il via ad un alterco tra i due. Il padrone, infatti, viveva nei pressi del luogo in cui il sessantenne stava cacciando, e così il suo pavone si è facilmente trovato nel mirino del cacciatore.

La lite tra il sessantenne sarzanese e il padrone dell’animale è stata calmata dall’arrivo dei Carabinieri. La diatriba poi è stata risolta quando le forze dell’ordine hanno accertato che la caccia è sempre e comunque vietata nelle strade che passano vicino a delle abitazioni. Quindi, benché i militari abbiano confermato che il pavone rientrasse nelle specie per cui è consentita la caccia, l’uomo è stato sanzionato con una denuncia, il suo fucile è stato sequestrato e la sua la sua licenza di porto di fucile ritirata, insieme anche alle altre armi da lui detenute.