Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Ristrutturato il pronto soccorso dell’ospedale di Terni

Ristrutturato il pronto soccorso dell’ospedale di Terni

Conclusi i lavori presso l’ospedale Santa Maria di Terni per la ristrutturazione del Pronto Soccorso, migliorata la gestione delle attività di emergenza.

Dopo poco più di un anno di lavori, si è finalmente concluso il progetto di ristrutturazione del pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria di Terni. I cantieri erano stati aperti alla fine del 2017 per volere dell’azienda ospedaliera, che intendeva migliorare l’assetto organizzativo di tutti i percorsi interni del reparto di pronto soccorso. In questo modo, è stato possibile migliorare l’efficienza della gestione delle attività di emergenza-urgenza, accelerando i tempi di accesso alle cure. La ristrutturazione ha richiesto “quasi un anno di lavori in cui la struttura ha sempre garantito la regolare attività sia del pronto soccorso sia dell’Osservazione breve, con il minimo disagio per gli utenti, dovendo gestire anche periodi delicati e alcune settimane decisamente critiche”, ha spiegato il dottor Giorgio Parisi, direttore del pronto soccorso.

In una nota rilasciata dall’azienda ospedaliera, si legge che “gli interventi realizzati hanno riguardato la razionalizzazione del percorso dei codici rossi, la creazione di un nuovo box di triage-accettazione, l’adeguamento della sala dedicata ai pazienti barellati e in carrozzina in corso di accertamento/osservazione, lo spostamento dell’area della prima accoglienza in un punto (adiacente alla TAC) che consente all’operatore di tenere sotto controllo il flusso dei pazienti dall’ingresso fino al triage, con cui è collegato visivamente oltre che con interfono. Inoltre sono stati posizionati nuovi testaletto per eventuali emergenze e sono state allestite tende telescopiche per delimitare gli spazi occupati dai barellini, per garantire ai pazienti in attesa una maggiore privacy e la possibilità di avere accanto un parente accompagnatore”.

Durante la seconda fase dei lavori, compiuta nella seconda metà del 2018, è stata completata la segnaletica orizzontale del reparto, è stato realizzato un nuovo bagno e sono stati rifatti i muri e i pavimenti del locale adibito all’arrivo delle ambulanze che vengono a consegnare il paziente ai sanitari del pronto soccorso. Tra poche settimane, poi, verranno sostituite le porte d’ingresso delle sale 1, 2 e 3, e della sala di emergenza. “Ora non resta che l’ampliamento della sala di attesa, per la quale si prevede l’indizione di gara nel mese di gennaio 2019, ma ciò che conta è che abbiamo compiuto un riassetto logistico e organizzativo importante, che era indispensabile per un pronto soccorso come quello di Terni, che registra un costante incremento di attività per un totale di 44.427 accessi annuali in Pronto soccorso e circa 3.200 pazienti gestiti in OBI (dati 2018)”, aggiunge il dottor Parisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *