Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Ristoratore ferisce accidentalmente un cameriere con una pistola

Ristoratore ferisce accidentalmente un cameriere con una pistola

 

Un pratese di 40 anni, titolare di un ristorante della zona sud, è stato arrestato per spaccio di droga e, attualmente, si trova ai domiciliari. La vicenda, però, ha dei lati ancora oscuri agli stessi inquirenti e riguarda una pistola dalla quale è partito un colpo che ha colpito un cameriere del ristorante. L’episodio è avvenuto nel pomeriggio di sabato, intorno alle 17,30, ed è partito da un intervento di una volante al pronto soccorso, dove si è presentato un trentenne, cameriere italiano, che presentava una ferita sospetta alla coscia, sicuramente dovuta ad un colpo di arma da fuoco.

Interrogato sulla vicenda, dopo una iniziale reticenza, il trentenne ha ammesso che il suo ferimento si era accidentalmente verificato la sera precedente, quindi tra venerdì e sabato, nel ristorante dove lavorava, mentre il locale era in chiusura. Dagli accertamenti della squadra mobile è emerso che il colpo sarebbe stato esploso, all’apparenza accidentalmente, dal ristoratore. Sono in corso accertamenti per verificare gli elementi su cui si basa la fondatezza della predetta ricostruzione.

A quel punto la polizia, informato il pm di turno Valentina Cosci, è risalita al ristoratore. Durante la perquisizione nel ristorante, è stata sequestrata la droga, 363 grammi di hashish, custodita in un armadietto in uso al ristoratore. La pistola, una semiautomatica Browning FN calibro 6,35 con caricatore e due cartucce, è stata recuperata in un campo vicino. Droga e arma sono state sequestrate. Il ristoratore ha poi ammesso che si trattava della pistola da cui era partito il colpo che ha ferito accidentalmente il cameriere.

In base alle risultanze emerse, il quarantenne ristoratore è stato arrestato e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, tradotto ai domiciliari presso la sua abitazione. Il gip per il momento non ha convalidato l’arresto. Sono in corso accertamenti sulla pistola, usata e detenuta dal ristoratore, per verificarne la provenienza.