Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Risse, chiasso e diverse violazioni amministrative, sospeso l’esercizio di un bar di Gallarate.

Risse, chiasso e diverse violazioni amministrative, sospeso l’esercizio di un bar di Gallarate.

Il Queen Lounge Bar di Gallarate è stato oggetto di un provvedimento di sospensione dell’attività commerciale, anche grazie alle tante segnalazioni dei cittadini.

Costante è l’attività della Polizia di Stato della Questura di Varese e del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gallarate volta a garantire il controllo del territorio, il rispetto della legalità e la tutela della sicurezza dei cittadini. Parte integrante di tali compiti consiste nel valutare eventuali segnalazioni che i cittadini rivolgono alle Autorità preposte, che sono spesso indice di situazioni problematiche che investono il tessuto sociale. Proprio la concomitanza di diverse segnalazioni pervenute hanno portato alla sospensione dell’esercizio pubblico “Queen Lounge Bar s.r.l.s.’, sito nel Comune di Gallarate. Tale esercizio commerciale, sin dai primi sopralluoghi effettuati dagli Agenti del Commissariato, ha evidenziato diverse e ripetute violazioni amministrative, sempre puntualmente sanzionate.

A queste violazioni amministrative si aggiungono i numerosi interventi delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale presso i locali del citato esercizio, effettuati nel corso dell’anno a seguito di segnalazioni per litigi, risse ed episodi di disturbo della quiete pubblica. Inoltre, gli avventori identificati nel corso degli interventi effettuati, sono spesso risultati gravati da precedenti di polizia, quali rissa, falsità materiale, estorsione, lesioni personali, reati per stupefacenti, furto ecc.. Proprio l’insieme di tali circostanze ha spinto l’Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza a formulare un provvedimento di sospensione dell’attività commerciale ex art. 100 TULPS, motivato dalle citate ripetute violazioni, anche delle prescrizioni dell’Ordinanza del Sindaco di Gallarate ed anche perché il locale si è accertato essere oggettivamente pericoloso per l’ordine pubblico.