Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Ciociaria > Rissa in famiglia: prima volano parole, poi botte e bastonate.

Rissa in famiglia: prima volano parole, poi botte e bastonate.

 

Rissa in famiglia per l’eredità. Ma non solo. Dietro la lite violentissima scoppiata l’altra sera ad Aquino, vecchie ruggini, questioni di gestione della proprietà in comune. E, sullo sfondo come ricostruito dai carabinieri persino problemi ereditari.
In manette sono finiti padre e figliche, dopo l’accesa discussione hanno afferrato due bastoni e hanno iniziato a darsele di santa ragione. All’arrivo dei carabinieri in contrada Filetti, sia dei militari della locale Stazione coordinati dal maresciallo Parrillo, sia dei colleghi di Esperia e San Giorgio (della Compagnia di Pontecorvo, agli ordini del capitano Tamara Nicolai) la situazione era a dir poco esplosiva.

Grida, insulti e minacce. A fare da detonatore, sembrerebbe, anche questioni ereditarie ma soprattutto la gestione quotidiana della proprietà che condividono: almeno una dozzina le denunce reciproche tra i coinvolti. Vecchie tensioni che hanno alimentato anche questa volta visioni discordanti tra il padre di 79 anni e i due figli (di 41 e 46) che vivono sulla stessa proprietà. Ognuno con le proprie ragioni, ognuno con visioni opposte e pretese molto differenti. Improvvisamente la situazione sarebbe degenerata.