Rissa e coltellate: la Lega attacca Brugnaro

In seguito ad una rissa a Piazzale Roma con 4 fermati, la Lega ha attaccato il sindaco di Venezia Brugnaro.

A piazzale Roma, mentre le persone stavano aspettando un pullman si è scatenato l’inferno. Quattro uomini, due egiziani e due romeni, hanno iniziato a discutere. Uno di loro ha tirato fuori un coltello, con cui ha colpito un altro contendente al piede.

Per fortuna è arrivata la polizia locale a dividere i litiganti. Il fatto è avvenuto alle 11:30 di mattina, in pieno giorno. I quattro uomini sono stati presi e denunciati per lesioni aggravate, rissa aggravata, porto abusivo di coltello e favoreggiamento.

Attualmente non le forze dell’ordine non sanno ancora i motivi che hanno portato alla rissa. Le Lega ha subito attaccato il sindaco Brugnaro, perché non si occuperebbe abbastanza della sicurezza.

Alex Bazzaro, deputato della Lega, ha commentato dicendo: “L’episodio avvenuto a Venezia è grave e preoccupante, non può lasciarci indifferenti. Le cronache riportano di una rissa con accoltellamento in pieno giorno: è inaccettabile che questo possa avvenire nella nostra città. A Venezia serve più sicurezza, ma soprattutto serve un’amministrazione che, con buonsenso e concretezza, dedichi più impegno e attenzione su questa materia”.

Tuttavia, Marco Agostini, comandante della polizia locale, ha tenuto a rispondere alle accusa sulla poca sicurezza, dicendo che: “Due minuti dopo l’aggressore i responsabili erano già stati bloccati”.