Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Riorganizzazione della Guardia di Finanza di Latina: potenziati i reparti territoriali

Riorganizzazione della Guardia di Finanza di Latina: potenziati i reparti territoriali

Rafforzato il comparto del Corpo nel capoluogo con l’istituzione del Gruppo di Latina

 

Il Comando Provinciale delle Fiamme Gialle di Latina ha potenziato i propri reparti territoriali, per assicurare una larga presenza delle Fiamme Gialle sull’intera area pontina, nello svolgimento della missione di polizia economico-finanziaria a tutela del bilancio pubblico, delle Regioni, degli Enti locali e dell’Unione Europea. Tutto questo era compreso nella generale riorganizzazione della Guardia di Finanza a livello nazionale.

E’ stato, dunque, fortificato il comparto del Corpo nel capoluogo con la creazione del Gruppo di Latina, che andrà ad aggiungersi a quello già operante a Formia. Dal Gruppo neo-formato faranno riferimento anche i reparti di Cisterna e Sabaudia, per i quali è intervenuta l’elevazione al rango di Tenenza in sostituzione delle precedenti Brigate.

Nel territorio sud-pontino invece si è proceduto ad un allargamento della presenza del Corpo con l’istituzione della nuova Compagnia di Formia e con l’innalzamento a Tenenza dei presidi territoriali di Ponza e Ventotene, i quali, unitamente alla Compagnia di Fondi, andranno a formare il nuovo assetto organizzativo della Guardia di Finanza nell’area meridionale della provincia.

L’intera attività operativa sarà, dunque, coordinata in prima persona dagli Ufficiali Superiori nel grado di Tenente Colonnello posti al comando, rispettivamente, del Gruppo di Latina (con competenza sulle dipendenti Compagnie di Latina e Terracina nonché sulle Tenenze di Sabaudia e Cisterna di Latina) e del Gruppo di Formia (relativamente alle subordinate Compagnie di Formia e Fondi e sulle Tenenze di Ponza e Ventotene), entrambi alle dirette dipendenze del Comandante Provinciale.

Un dispositivo, quello della Guardia di Finanza di Latina, volto all’innalzamento della qualità della presenza dei reparti sul territorio provinciale, che risponde all’esigenza di adeguare la struttura ordinativa del Corpo alle sempre maggiori richieste di intervento istituzionale dettate dall’attuale contesto socio-economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *