Breaking News Streaming
Sei in: Home > Esecuzioni Immobiliari > Esecuzioni Genova > RGE 187/2018

RGE 187/2018

TRIBUNALE DI GENOVA
UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI
AVVISO DI VENDITA
NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE RGE 187/2018

Il professionista Avv. Luca Guerrini con studio in Genova, Via Porta d’Archi, 12/6  avvisa che il giorno 06 marzo 2019 ore 14.00 presso il Tribunale di Genova Piazza Pretoria 1 , aula 46 terzo piano, si terrà la vendita telematica sincrona a partecipazione mista del seguente bene:

Descrizione dell’immobile: LOTTO UNICO:

Immobile sito nel Comune di Genova, Corso Carbonara 9A, interno 4, scala D.

 

Dati catastali

L’unità immobiliare risulta così censita al catasto dei fabbricati del Comune di Genova:

 

 

foglio part sub cat. classe consistenza Rendita indirizzo

92

344

4

A/2

3

3 vani

557,77

Corso Carbonara n. 9A piano: Tinterno: 4

scala: D;

 

PREZZO DI € 61.000,00
SARANNO COMUNQUE RITENUTE VALIDE, AL FINE DI PARTECIPARE ALLA GARA, OFFERTE NON INFERIORI AD € 45.750,00
PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN CARTACEA

L’offerta di acquisto è irrevocabile e deve essere presentata presso lo Studio del Professionista Delegato in Genova, Via Porta d’Archi, 12/6 entro le ore 12,00 del giorno 5 marzo 2019 previo appuntamento. All’offerta dovrà essere allegato un assegno circolare non trasferibile, intestato al “Tribunale di Genova – RE 187/2018”, di importo non inferiore al 10% del prezzo offerto, da imputarsi a titolo di deposito cauzionale, che sarà trattenuto in caso aggiudicazione e successivo rifiuto dell’acquisto; escluso ogni pagamento in forma telematica.

L’importo della cauzione versata sarà trattenuto in caso di rifiuto dell’acquisto.

PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA TELEMATICA

L’offerta di acquisto deve essere presentata dai presentatori dell’offerta entro le ore 12,00 del giorno 5marzo 2019  e deve essere presentata tramite il modulo web “Offerta Telematica” messo a disposizione dal Ministero della Giustizia, che permette la compilazione guidata dell’offerta telematica per partecipare ad un determinato esperimento di vendita, ed a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale www.astetelematiche.it. Dal modulo web è scaricabile il “manuale utente per la presentazione dell’offerta telematica”.L’offerta d’acquisto telematica ed i relativi documenti allegati dovrà essere inviata all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it e si intenderà depositata nel momento in cui viene generata la ricevuta completa di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia.

L’offerente dovrà versare anticipatamente, a titolo di cauzione, una somma pari al dieci per cento (10%) del prezzo offerto, esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto corrente bancario intestato alla Procedura “Tribunale di Genova proc. 187/2018” al seguente IBAN IT16 J030 6901 4001 0000 0075 963, e tale importo sarà trattenuto in caso di rifiuto dell’acquisto.

Il bonifico, con causale “Tribunale di Genova proc. 187/2018, versamento cauzione”, dovrà essere effettuato in modo tale che l’accredito delle somme abbia luogo entro il giorno precedente l’udienza di vendita telematica.

Il mancato accredito del bonifico sul conto indicato è causa di nullità dell’offerta.

Il tutto come meglio descritto nella perizia redatta dal CTU anche in ragione di eventuali oneri accessori e/o difformità urbanistico/catastali cui si rimanda, pubblicata sul portale delle vendite pubbliche del Ministero e sui siti www.astegiudiziarie.it, www.immobiliare.itogginotizie.it , www.entietribunali.itwww.genova.repubblica.it unitamente alla delega di vendita.

Le visite dell’immobile possono essere prenotate direttamente dal portale delle vendite pubbliche ai seguenti indirizzi: https://pvp.giustizia.it. Resta possibile, comunque, sia per maggiori informazioni che per concordare le visite all’immobile in vendita contattare il Professionista delegato Avv. Luca Guerrini, Via Porta d’Archi, 12/6 – Genova, tel. 010.6426611.

Si segnala che per la vendita del presente immobile il Tribunale non si avvale di mediatori e che nessun compenso per mediazione deve essere dato ad agenzie immobiliari.