Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Rave: Asl, potenziare tracciamento Covid in Toscana sud

Rave: Asl, potenziare tracciamento Covid in Toscana sud

 

L’Asl Toscana Sud Est ha indicato di potenziare il tracciamento Covid nei suoi territori in relazione ai contatti dei reduci del rave party abusivo di Valentano (Viterbo) ai suoi centri ‘Covid tracing’ e a tutti gli ospedali e gli altri presidi sul territorio. La Asl inoltre ha dato comunicazione alla prefettura di Grosseto per annunciare l’intensificazione dei controlli su tracciamenti e tamponi, specie per chi si presenta a fare tamponi e non è residente in zona .

Si tratta di una raccomandazione, viene spiegato da fonti sanitarie, per sensibilizzare gli operatori della Asl impegnati sul fronte Covid ad avere un’ulteriore maggiore attenzione e a ricavare le massime informazioni sui contatti avuti da eventuali positivi al rave e nei tragitti tra i paesi della Maremma. Il transito in Toscana di migliaia di partecipanti prima e dopo l’evento, con gruppi numerosi che hanno deciso poi di restare sul litorale grossetano e nelle aree termali della Maremma (Saturnia, Talamone, Orbetello e Argentario, fiume Fiora, Val d’Orcia) facendo acquisti e sostando nei pressi di centri abitati, ha acceso i timori dei residenti, le preoccupazioni dei medici e l’attenzione delle istituzioni locali, pertanto si è reso necessario rinforzare ancora di più la vigilanza sanitaria in modo da monitorare eventuali insorgenze del virus in una zona – la Toscana meridionale – che finora ha avuto una diffusione del Covid contenuta.