Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Rapine dopo prelievi a bancomat, due arresti

Rapine dopo prelievi a bancomat, due arresti

 

Due uomini, di 46 e 47 anni, residenti in provincia di Massa Carrara, già noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati in esecuzione di una misura di custodia cautelare disposta dal gip di La Spezia con l’accusa di essere gli autori di due rapine, avvenute la prima a Luni il 20 agosto, la seconda il giorno dopo a Marina di Carrara. In entrambi i casi le vittime si erano recate al bancomat per fare prelievi.

A Luni ad essere rapinato era stato un medico tedesco sessantenne appena dopo aver preso 300 euro allo sportello, anche minacciato con un coltello puntato alla gola da due persone col volto travisato da mascherina, berretto e occhiali a cui aveva consegnato il portafoglio e le chiavi dell’auto da cui venne portato via il cellulare. Episodio simile il giorno dopo a Marina di Carrara: in quel caso un giovane, dopo aver tentato di prelevare a uno sportello bancomat, era stato aggredito da una coppia di rapinatori, minacciato con le forbici e colpito con calci e pugni dai due aggressori poi fuggiti col suo portafogli. In entrambi i casi la scena è stata immortalata dalle telecamere di sorveglianza.