Sei in: Home > Edizioni Locali > Ancona > Rapina minorenne di Airpods, finisce ai domiciliari

Rapina minorenne di Airpods, finisce ai domiciliari

 

– Gli agenti della Squadra di Polizia giudiziaria del commissariato di Polizia di San Benedetto del Tronto, in esecuzione di un’ordinanza del gip di Ascoli Piceno, hanno arrestato e posto ai domiciliari un 19enne rumeno residente a Martinsicuro (Teramo) accusato di rapina aggravata e porto di coltello. Tutto è scaturito dalla denuncia presentata da un ragazzo minorenne di San Benedetto che il 7 marzo scorso venne rapinato mentre si trovava seduto su una panchina del centro: fu avvicinato da un gruppetto di ragazzi tra i quali uno, più aggressivo degli altri, gli mise le mani nelle tasche sottraendogli delle cuffie ‘Airpods’ della Apple del valore di 150 euro e minacciandolo con un coltello.

La sera successiva la vittima rintracciò il responsabile, tramite Instagram, iniziando una conversazione con messaggi scritti e audio nei quali lo stesso responsabile lo minacciò più volte di ritorsioni in caso si fosse rivolto alle forze dell’ordine. Le indagini scattate dopo la denuncia, coordinate dalla Procura di Ascoli Piceno, grazie ad una serie di accertamenti sui profili social e sui portali di telefonia, hanno consentito di risalire al 19enne, riconosciuto anche dalla vittima della rapina e da altri testimoni.