Streaming
Sei in: Home > Articoli > Ambiente > Raccolta differenziata: bene in Basilicata, ma la strada è lunga

Raccolta differenziata: bene in Basilicata, ma la strada è lunga

L‘assessore regionale lucano all’ambiente Gianni Rosa fa il punto: “La Basilicata ha superato la soglia del 50% di raccolta differenziata ma è ancora lontana dall’obiettivo del 65%”.

La Basilicata spinge sulla raccolta differenziata. Solo poche settimane fa giungeva notizia che a Potenza il sindaco aveva previsto nuovi e più stringenti metodi per assicurarsi che i rifiuti venissero gestiti correttamente, ma la corretta raccolta differenziata è un obiettivo perseguito a livello regionale. “La Basilicata ha superato la soglia del 50% di raccolta differenziata ma è ancora lontana dall’obiettivo del 65%”, ha detto l’assessore regionale all’Ambiente Gianni Rosa. Nelle stesse ore, il Comune di Potenza confermava che “prosegue l’attività di controllo della Polizia Locale sul corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini, allo scopo di prevenire il fenomeno dell’abbandono e del conferimento irregolare. Su 72 utenti controllati la settimana scorsa, 7 sono stati sanzionati, perché ritenuti irregolari. Ciò dimostra che la campagna di sensibilizzazione e controllo condotta da quattro ispettori divisi in due pattuglie in servizio mattina e pomeriggio, operanti in borghese e su auto non aventi insegne della Polizia locale, produce i suoi effetti”.

Meno positive, invece, le notizie da Matera. L’assessore Rosa dichiara di aver “inviato una nota al sindaco di Matera, città che risulta essere molto al di sotto della media regionale con il suo 20%, affinché si acceleri sulla conclusione di tutti gli interventi in progetto, i cui finanziamenti, da parte della Regione, sono stati quasi interamente corrisposti”. In una regione con solo due comuni come la Basilicata non si può evitare un confronto tra le due amministrazioni e le due gestioni. “A questi obiettivi non può sottrarsi uno dei due Capoluoghi che, per numero di abitanti e per importanza storico-culturale, deve essere uno dei fiori all’occhiello della nostra Regione. Sono convinto che adesso che il Tar si è espresso favorevolmente, non ci sono più scuse e che Matera imprimerà un’accelerazione ai provvedimenti per implementare la raccolta differenziata in modo da permettere alla Basilicata di raggiungere la soglia del 65% e di consegnare ai propri abitanti una città efficiente”, conclude Rosa.