Streaming
Sei in: Home > Esecuzioni Immobiliari > Esecuzioni Genova > R.G.E n. 113/2013

R.G.E n. 113/2013

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Esecuzione n° 113/2013 R.G.E. AVVISO DI VENDITA IL GIORNO 17/11/2017, ore […]

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA
ESECUZIONE N° 113/2013 R.G.E.
AVVISO DI VENDITA MEDIANTE PROCEDURA COMPETITIVA
SINCRONA A PARTECIPAZIONE MISTA

Il rag. Carlo Alberto De Magistris, professionista delegato alle operazioni di vendita nella procedura in epigrafe, avvisa che il giorno 17/7/2019 ore 9.30, presso il Palazzo di Giustizia di Genova, piazza Portoria 1, piano III aula 46, si terrà la vendita senza incanto con modalità telematica sincrona a partecipazione mista, tramite la piattaforma www.fallcoaste.it, a norma del decreto del Ministero della Giustizia 23 febbraio 2015 n. 32, della piena proprietà dei seguenti immobili:

LOTTO UNICO (identificato come secondo nella perizia): In Comune di Genova (GE), via San Luca, civico 4 scala C, interni 7 e 6c, intera proprietà di porzione, abusivamente frazionata, di immobile con destinazione ad attività commerciale speciale (D8), comprendente una porzione abusivamente frazionata e destinata ad abitazione,

DATI CATASTALI: a Catasto Fabbricati del Comune di Genova l’immobile risulta censito coi seguenti dati: Sezione Urbana GEA, Foglio: 83, Particella 92, Zona Censuaria 1A

a) Subalterno 296, Categoria C/2, Classe 6, Consistenza 5 mq., R.C. € 17,30, piano 1, interno 8

b) Subalterno 297, Categoria D/8, R.C. € 2.946,00, piano 1 interno 7B scala A.

PREZZO BASE: € 69.609,38
CAUZIONE: PARI AL 10% DEL PREZZO OFFERTO.
RILANCIO MINIMO DI GARA: € 2.000,00

STATO DI OCCUPAZIONE: 

Gli immobili sono attualmente liberi.

PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN CARTACEA

Le offerte in bollo, in busta chiusa, dovranno essere presentate presso lo studio del delegato Rag. Carlo Alberto De Magistris, sito in Genova Via Malta 5/10 entro le ore 12,00 del giorno 16/07/2019. L’offerente dovrà versare anticipatamente, a titolo di cauzione, una somma pari almeno al dieci per cento (10%) del prezzo offerto, offerente cartaceo: tramite assegno circolare intestato a Procedura Esecutiva n° 113/2013.

PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA TELEMATICA

L’offerta di acquisto può essere presentata: in modalità telematica, previo accesso al sito www.fallcoaste.it, selezione del bene di interesse e, tramite il comando “Iscriviti alla vendita”, compilazione del modulo ministeriale di presentazione offerta. Il “Manuale utente per la presentazione dell’Offerta Telematica” indicante tutti i passaggi necessari per completare la procedura di presentazione dell’offerta in modalità telematica è disponibile nel sito ufficiale del Ministero al seguente indirizzo: http://pst.giustizia.it/PST/it/pst_26_1.wp?previousPage=pst_26&contentId=DOC4003; L’offerente dovrà versare anticipatamente, a titolo di cauzione, una somma pari almeno al dieci per cento (10%) del prezzo offerto, offerente telematico: bonifico bancario sul conto corrente: Iban IT69S 03069 11885 100000001972 intestato a Zucchetti Software Giuridico srl. Il deposito delle offerte dovrà avvenire entro le ore 12,00 del giorno lavorativo precedente la data fissata per il loro esame. Il bonifico, con causale “Procedura Esecutiva n° 113/2013, lotto primo”, ovvero “lotto secondo”, dovrà essere effettuato in modo tale che l’accredito delle somme abbia luogo entro il giorno precedente l’udienza di vendita telematica.

La pubblicità sarà effettuata a norma dell’art. 490 del c.p.c. secondo le modalità stabilite dal G.E.: pubblicazione dell’ordinanza e dell’avviso di vendita, sul portale delle vendite pubbliche del Ministero della Giustizia; pubblicazione dell’ordinanza, dell’avviso di vendita unitamente alla perizia sul sito internet www.astegiudiziarie.it; www-fallcoaste.it cambiocasa.it, genovaogginotizie.it www.tribunaliitaliani.it  “www.immobiliare.it”, “www.entietribunali.it”, “www.genova.repubblica.it”,

Per informazioni contattare il Professionista delegato Rag. Carlo Alberto De Magistris, con studio in Via Malta 5/10, previo appuntamento telefonico al n° 010.587.042.

SI SEGNALA CHE PER LA VENDITA DEL PRESENTE IMMOBILE IL TRIBUNALE NON SI AVVALE DI MEDIATORI E CHE NESSUN COMPENSO PER MEDIAZIONE DEVE ESSERE DATO AD AGENZIE IMMOBILIARI.