Streaming
Sei in: Home > Esecuzioni Immobiliari > Esecuzioni Genova > R.G.E. 815/2017

R.G.E. 815/2017

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA
PROCEDURA ESECUTIVA N° 815/2017 R.G.E. PROMOSSA DA *************
G.E. DOTT. ROBERTO BONINO

Il sottoscritto, Dott. Bruno Bassi – Ragioniere Commercialista con studio in Genova, Piazza della Vittoria 6/9, piano 4° (tel. 010 5701994), incaricato con delega, ex art. 591 bis c.p.c., in data 15 maggio 2018, nella procedura per espropriazione immobiliare in epigrafe: AVVISA che il giorno martedì 30 ottobre 2018 alle ore 10:00 in Genova, nella sala aste presso il Tribunale di Genova, Aula 46, postazione A, avrà luogo la deliberazione sulle offerte per la vendita senza incanto ai sensi degli artt. 571 e seguenti c.p.c. dell’immobile come di seguito descritto. La vendita si svolgerà con modalità telematica sincrona mista (art. 2, c. 1, lett. g D.M. 32/2015), in osservanza dell’Ordine di Servizio n. 3/18 Pres. Sez. f.f..

LOTTO UNICO Quota 1/1 piena proprietà di:
– Unità immobiliare a destinazione abitativa sita nel comune di Masone (GE), Via Libertà civico 5 interno 9, censita al Catasto Fabbricati dell’Agenzia delle Entrate, Ufficio Provinciale Genova Territorio: Via Libertà n. 5 piano 3 interno 9, Foglio 11, Particella 476, Sub 9, Categoria A/4, vani 4, rendita catastale Euro 192,12, confinante a nord con Via Libertà, a est con vano scala condominiale, a sud con altra proprietà (int. 10), a ovest con distacco condominiale.
STATO DI OCCUPAZIONE: L’unità immobiliare è occupata dal debitore esecutato e, senza titolo, dai suoi familiari.
CERTIFICATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA: codice identificativo 0720181054 del 11/01/2018, redatto da Dott. Arch. Casarini Roberto.

PREZZO BASE: EURO 50.000,00 (OLTRE ONERI FISCALI DI LEGGE)
RILANCIO MINIMO EURO 1.000,00
NON SARANNO EFFICACI OFFERTE INFERIORI DI OLTRE UN QUARTO RISPETTO AL PREZZO BASE (ART. 571 C.P.C.). LE OFFERTE VALIDE INFERIORI AL VALORE BASE D’ASTA IN MISURA NON SUPERIORE AD UN QUARTO SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE SE IL DELEGATO RITIENE DI NON POTER OTTENERE UN PREZZO SUPERIORE AD UNA VENDITA SUCCESSIVA.
IN CASO DI PIÙ OFFERTE, SIA PARI O SUPERIORI AL PREZZO BASE, SIA INFERIORI AL PREZZO BASE, MA IN MISURA NON SUPERIORE AD UN QUARTO, SI TERRÀ IN OGNI CASO LA GARA FRA TUTTI GLI OFFERENTI PARTENDO DALL’OFFERTA PIÙ ALTA.
IL G.E. HA CONCESSO L’APPLICAZIONE DELL’ART. 41 D.LGS. 385/1993.
PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA CARTACEA

Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa, presso lo studio del Professionista Delegato, Dott. Bruno Bassi, con studio in Genova, Piazza della Vittoria 6/9 entro le ore 12:00 del giorno 29/10/2018. Ciascun partecipante, per essere ammesso alla vendita, deve allegare un assegno circolare non trasferibile intestato a “Procedura Esecutiva imm.re R.G.E. 815/2017”, per un importo pari al 10% del prezzo offerto, a titolo di cauzione; un assegno circolare non trasferibile intestato a “Procedura Esecutiva imm.re R.G.E. 815/2017”, per un importo pari al 15 % del prezzo offerto, a titolo di fondo spese.

PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA TELEMATICA

L’offerta di acquisto deve essere presentata tramite il modulo web “Offerta Telematica” messo a disposizione dal Ministero della Giustizia, che permette la compilazione guidata dell’offerta telematica per partecipare ad un determinato esperimento di vendita, ed a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale www.astetelematiche.it. Dal modulo web è scaricabile il “manuale utente per la presentazione dell’offerta telematica”. L’offerta d’acquisto telematica ed i relativi documenti allegati dovrà essere inviata all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it e si intenderà depositata nel momento in cui viene generata la ricevuta completa di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia. L’offerente dovrà versare anticipatamente, con due distinti bonifici sul conto corrente IT50X0101501400000070669536 intestato a “Tribunale di Genova c.o Bassi Bruno Es Im 815.17”, un importo pari al 10% del prezzo offerto a titolo di cauzione con causale “Procedura Esecutiva imm.re R.G.E. 815/2017 lotto unico versamento cauzione” (se il lotto è unico indicare “lotto unico”, in presenza di più lotti indicare il numero di lotto per il quale viene presentata l’offerta) ed un importo pari al 15% del prezzo offerto a titolo di fondo spese con causale “Procedura Esecutiva imm.re R.G.E. 815/2017 lotto unico versamento fondo spese” (se il lotto è unico indicare “lotto unico”, in presenza di più lotti indicare il numero di lotto per il quale viene presentata l’offerta). I bonifici dovranno essere effettuati in tempo utile per risultare accreditati sul conto corrente indicato entro il termine ultimo per la presentazione delle offerte.

Pubblicazione dell’ordinanza, dell’avviso di vendita unitamente alla perizia sui siti internet: https://portalevenditepubbliche.giustizia.it/pvp,  www.astegiudiziarie.it e www.ogginotizie.it/edizioni/genova-oggi-notizie/www.tribunaliitaliani.it, www.venditegiudiziali.it www.astetelematiche.it www.cambiocasa.it, www.immobiliare.it; www.entietribunali.it; www.genovarepubblica.it.

Per maggiori informazioni rivolgersi al professionista delegato e custode Dott. Bruno Bassi, con studio in Genova, Piazza della Vittoria 6/9 telefono 010/5701994, studio@bassistudio.com (sono escluse le informazioni telefoniche).

SI SEGNALA CHE PER LA VENDITA DEL PRESENTE IMMOBILE IL TRIBUNALE NON SI AVVALE DI MEDIATORI E CHE NESSUN COMPENSO PER MEDIAZIONE DEVE ESSERE DATO AD AGENZIE IMMOBILIARI.