Sei in: Home > Archivio > R.G.E. 715/2016

R.G.E. 715/2016

TRIBUNALE DI GENOVA ESECUZIONE IMMOBILIARE R.G.E. 715/2016 I° AVVISO DI VENDITA Il giorno 04 Dicembre […]

TRIBUNALE DI GENOVA

ESECUZIONE IMMOBILIARE R.E. 715/2016

II AVVISO DI VENDITA

Il giorno 23 Gennaio 2019 alle h. 15.30, presso il Tribunale di Genova, Piazza Portoria 1, Aula 46, piano 3°, innanzi al delegato alla vendita, Avv. Giovanni Battista Balbi, con studio in Genova, Salita San Matteo 23/7 (tel. 010/252321), avrà luogo la deliberazione sulle offerte, sia cartacee che telematiche, per la vendita senza incanto, con modalità telematica sincrona a partecipazione mista ex art. 22 D.M. 32/2015 della

Piena proprietà dell’unità immobiliare – formata dalla fusione tra gli interni 8 e 9 – con destinazione ricettiva posta al piano quarto (quinto fuori terra) del fabbricato sito in Genova, Piazza Massena 5, contraddistinta dagli interni 8 e 9.

PREZZO BASE: € 138.750,00. OFFERTA MINIMA AI SENSI DELL’ART. 572 COMMA 3 C.P.C.: € 104.062,50.

Cauzione 10% dell’offerta, con assegno circolare non trasferibile intestato a “Trib. Genova – Proc. Es. 715/2016” per gli offerenti cartacei e a mezzo bonifico bancario sul conto corrente bancario intestato a “Trib. Genova – Proc. Es. 715/2016” al seguente IBAN IT15J0312701401000000001758, con causale “proc. esec. Trib. Ge  715/2016, lotto unico, versamento cauzione”, che dovrà essere effettuato in tempo utile per risultare accreditato sul conto corrente intestato alla procedura allo scadere del termine ultimo per la presentazione delle offerte.

Le offerte in bollo da € 16, sia cartacee che telematiche dovranno essere presentate secondo le modalità indicate nell’avviso di vendita entro le ore 12:00 del giorno 22/1/2019. Non saranno considerate valide offerte inferiori di oltre un quarto rispetto al prezzo base. In caso di offerta inferiore rispetto al prezzo base, ma in misura non superiore ad un quarto, il delegato potrà far luogo alla vendita qualora ritenga che non vi sia seria possibilità di conseguire un prezzo superiore con una nuova vendita.

Per regolarità edilizia, stato dell’immobile, condizioni di vendita consultare avviso di vendita, relazione di stima e documentazione allegata. Rilancio minimo in caso di gara: € 2.000,00. L’immobile risulta locato a terzi in forza di contratto di locazione – opponibile alla procedura -stipulato in data 1/1/2013 e registrato presso l’Agenzia delle Entrate in data 1/9/2015. Tale contratto prevede una durata di 9 anni, rinnovabile per ulteriori 9 anni a seguito della mancata disdetta, ad un canone annuo di € 4.800,00.

Per informazioni contattare il Delegato (010/252321) o il Custode Sovemo (010/529953).

SI SEGNALA CHE PER LA VENDITA DEL PRESENTE IMMOBILE IL TRIBUNALE NON SI AVVALE DI MEDIATORI E CHE NESSUN COMPENSO PER MEDIAZIONE DEVE ESSERE DATO AD AGENZIE IMMOBILIARI.