Sei in: Home > Esecuzioni Immobiliari > Esecuzioni Genova > R.G.E. 503/2017 – lotto due –

R.G.E. 503/2017 – lotto due –

image_pdfimage_print

TRIBUNALE DI GENOVA
SEZIONE VII CIVILE
UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI
I° ESPERIMENTO DI VENDITA
AVVISO DI VENDITA
NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE R.G.E. N. 503/2017

Il professionista avv. Laura Drakulic C.F. DRKLRA71L56C621C con studio in Chiavari Via Nino Bixio 19/24 tel. 0185324504 / 0185324330 – e-mail: avvlauradrakulic@gmail.com – pec: avvlauradrakulic@puntopec.it, avvisa il giorno 10 aprile 2019 presso il Tribunale di Genova, Piazza Portoria n. 1, Piano 3°, Aula 46 ed in particolare: alle ore 10.30 per il LOTTO 2, avrà luogo la vendita senza incanto in modalità sincrona mista del seguente bene:

LOTTO DUE IN COMUNE DI GENOVA (GE): piena proprietà di immobile rappresentato da Abitazione di tipo signorile sito nel Comune di Genova in Piazza della Vittoria 12, distinto con l’interno n. 16 sito al piano quarto, con ascensore, composto da otto vani catastali. È annesso all’appartamento un locale ad uso cantina sito nei fondi del caseggiato e distinto con il numero 17. DATI CATASTALI: Catasto Fabbricati Comune di GENOVA (Codice: D969Q) Sezione di GENOVA (Provincia di GENOVA) Catasto Fabbricati Sez. Urb.: GEB Foglio: 65 Particella: 675 Sub.: 31 – Categoria A1 – Classe 5 – Consistenza: 8,5 vani, Superficie 180 [m2]- Rendita Euro 3.950,90 – indirizzo GENOVA – Piazza Della Vittoria n. 12/16 Confini: l’appartamento confina a est con appartamento interno 17 stessa scala e cortile interno, a sud con appartamento interno 16 del civico 14 di Piazza della Vittoria e chiostrina, a Ovest con Piazza della Vittoria, a nord con appartamento interno 17 stessa scala e vano scale. La cantina confina a est con corridoio delle cantine, a sud con la cantina 16, ad ovest con intercapedine, a nord con la cantina n.18. Regolarità edilizia e urbanistica: si rinvia alla perizia Conformità catastale: si rinvia alla perizia Vincoli: si rinvia alla perizia Certificazione energetica: APE 42241 valido fino al 27.11.2028 Defmoide Davide Stato di possesso: occupato dall’esecutato. Emesso ordine di liberazione.

PREZZO BASE D’ASTA LOTTO DUE: EURO € 380.000,00 (TRECENTOTTANTAMILA/==)
RILANCIO IN CASO DI GARA: EURO 3.000,00 (TREMILA/==)
SI PRECISA CHE IN FASE DI RILANCIO IN AUMENTO IN CASO DI GARA NON È CONSENTITO L’INSERIMENTO DI IMPORTI CON DECIMALI.
OFFERTA MINIMA: EURO 285.000,00 (DUECENTOTTANTACINQUE/==)
NON SARANNO RITENUTE VALIDE OFFERTE INFERIORI DI OLTRE UN QUARTO RISPETTO AL PREZZO
BASE D’ASTA.
MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE CARTACEE

L’offerente dovrà depositare la propria offerta, presso lo Studio del Professionista Delegato avv. Laura Drakulic sito in Chiavari Via Nino Bixio 19/24 entro le ore 12,00 del giorno 09 aprile 2019 previo appuntamento (tel. 0185324504 / 0185324330 – e-mail: avvlauradrakulic@gmail.com – pec: avvlauradrakulic@puntopec.it). All’offerta dovrà essere allegato un assegno circolare non trasferibile o vaglia postale, intestato al “Tribunale di Genova – RGE 503/2017“, di importo non inferiore al 10% del prezzo offerto, da imputarsi a titolo di deposito cauzionale, che sarà trattenuto in caso di rifiuto dell’acquisto; escluso ogni pagamento in forma telematica.

PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA TELEMATICA

Le offerte telematiche di acquisto devono pervenire dai presentatori dell’offerta entro le ore 12.00 del giorno precedente all’esperimento della vendita e pertanto entro le ore 12.00 del 09 aprile 2019 mediante l’invio all’indirizzo di PEC del Ministero offertapvp.dgsia@giustiziacert.it utilizzando esclusivamente il modulo precompilato reperibile all’interno del portale ministeriale http://venditepubbliche.giustizia.it Per partecipare alle aste telematiche, i soggetti interessati devono preventivamente ed obbligatoriamente accedere al portale http:// venditepubbliche.giustizia.it e procedere come descritto nel “Manuale utente”. Ciascun concorrente, per essere ammesso alla vendita telematica, deve comprovare l’avvenuta costituzione di una cauzione provvisoria a garanzia dell’offerta. Il versamento della cauzione si effettua tramite bonifico bancario sul conto intestato alla procedura Proc. Esec. Imm. Trib. Ge 503/2017 le cui coordinate sono: IBAN IT06Y0100501400000000008511 con la seguente causale: “TRIB. GE RGE 503/2017 versamento cauzione offerta telematica”.

La pubblicità sarà effettuata a norma dell’art. 490 del c.p.c. secondo le modalità stabilite dal G.E.: – pubblicazione dell’ordinanza e dell’avviso di vendita, sul portale delle vendite pubbliche del Ministero della Giustizia oltre che siti internet  astegiudiziarie.itwww.genova.ogginotizie.itwww.tribunaliitaliani.it,–
www.cambiocasa.it e sitigestiti dalla A. Manzoni e C. S.p.a. alla quale si fa espresso rinvio

Per maggiori informazioni che per concordare le visite all’immobile in vendita contattare il Custode giudiziario: SOVEMO S.R.L. C.so Europa n. 139 – 16121 Genova (tel 010 5299253 – fax 010 9998695 – mail: genova@sovemo.com ; sovemoge@legalmail.it)

SI SEGNALA CHE PER LA VENDITA DEL PRESENTE IMMOBILE IL TRIBUNALE NON SI AVVALE DI MEDIATORI E CHE NESSUN COMPENSO PER MEDIAZIONE DEVE ESSERE DATO AD AGENZIE IMMOBILIARI.