Streaming
Sei in: Home > Esecuzioni Immobiliari > Esecuzioni Genova > R.E. 166/11 + 174/11

R.E. 166/11 + 174/11

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA
VII SEZIONE
PROCEDURE ESECUTIVE RIUNITE R.E. N. 166/11 + 174/11 EX CHIAVARI
LOTTO I
VIII° AVVISO DI VENDITA

La sottoscritta Avv. Cristina Carena, con studio in Genova Via XII Ottobre 10/13 (tel. 010541263 / fax 010541267, e-mail: cristina.carena@sla-ap.it), delegata alle operazioni di vendita ex art. 591 bis CPC nella procedura in epigrafe avvisa che il giorno 11/06/2019 ORE 16.00 presso il Tribunale di Genova, Piazza Portoria 1, Piano III, Aula 46, Postazione A, si svolgerà la vendita senza incanto dei seguenti immobili:

Lotto I: piena proprietà di n. 2 immobili siti in Rapallo (GE) Via Tonnego civico 13 e precisamente:
A) Capannone, attualmente in disuso, utilizzato in passato per una produzione industriale, distribuito su due livelli, composto da piano terra di 208 mq e piano primo di 386 mq, oltre a corte esterna di 318 mq. In aderenza al capannone si trova una porzione di terreno, utilizzata come strada e come piazzale di manovra, identificata al N.C.E.U. come foglio 20 particella 98 sub 1, non inclusa nella presente procedura esecutiva. La proprietà sviluppa una superficie lorda complessiva di circa mq 912 di cui 594 mq il capannone e 318 la corte esterna.
Censito al NCEU del Comune di Rapallo al F. 20, Mapp. 98, Sub. 2, Cat. C/3, Cl. 9, consistenza 545 mq, RC € 5.235,32 Euro. Coerenze: a nord, con strada pedonale e terrapieno; ad est, con il mappale 95; a sud con il mappale 98 sub. 1; ad ovest con l’edificio adiacente distinto come foglio 20 particella 98 sub. 3 e con il mappale 98 sub. 1.
Immobile escluso dall’obbligo di dotazione di APE.
B) Fabbricato su due livelli, attualmente in disuso, utilizzato in passato come uffici e spogliatoi; il piano terra, che sviluppa una superficie lorda di 56 mq, è composto da due locali, oltre ai servizi igienici ed è collegato al capannone di cui alla lettera A); il piano primo, che sviluppa una superficie lorda di 56 mq, è composto da tre locali e dai servizi igienici ed accede ad una corte esterna di 60 mq. In aderenza all’edificio si trovano un piazzale di manovra ed una banchina rialzata da cui si accede al piano terra del fabbricato, identificati al N.C.E.U. come foglio 20 particella 98 sub 1, non inclusi nella presente procedura esecutiva. La proprietà sviluppa una superficie lorda complessiva di circa mq 172 di cui 112 mq il fabbricato e 60 mq la corte esterna. Censito al NCEU del Comune di Rapallo al F. 20, Mapp. 98, Sub. 3, Cat. C/3, Cl. 9, consistenza 90 mq, RC € 864,55. Coerenze: a nord, con terrapieno, cavedio e strada pedonale; ad est, con edificio adiacente foglio 20 particella 98 sub 2; a sud, con il mappale 98 sub 1; a ovest, con distacco verso edificio foglio 20 particella 98 sub 4. APE n. 36096 dell’11/10/18 – Cl. Energ. “F” – IPE gl,nren 227,24 kWh/mq. anno

PREZZO BASE DELL’OFFERTA: € 17.402,25
PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN CARTACEA

Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa presso lo studio del professionista delegato, Avv. Cristina Carena, in Genova Via XII Ottobre 10/13 (tel. 010/541263) entro le ore 12:00 del giorno 10/06/2019.  Allegati all’offerta cartacea Assegno circolare non trasferibile intestato a “Esec. Imm. R.E. 166/2011”, per un importo pari al 10% del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto da parte dell’acquirente; Assegno circolare non trasferibile intestato a “Esec. Imm. R.E. 166/2011”, per un importo pari al 15% del prezzo offerto, a titolo di anticipazione sulle spese.

PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA TELEMATICA

L’offerta di acquisto deve essere presentata tramite il modulo web “Offerta Telematica” messo a disposizione dal Ministero della Giustizia, che permette la compilazione guidata dell’offerta telematica ed a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale www.astetelematiche.it. Dal modulo web è scaricabile il “manuale utente per la presentazione dell’offerta telematica”. L’offerta d’acquisto telematica con i relativi documenti allegati dovrà essere inviata all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it e si intenderà depositata nel momento in cui verrà generata la ricevuta completa di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia. L’offerente dovrà versare anticipatamente:
– a titolo di cauzione, una somma pari al 10% del prezzo offerto; tale importo sarà trattenuto in caso di rifiuto dell’acquisto;
– a titolo di anticipazione sulle spese, una somma pari al 15% del prezzo offerto; entrambi esclusivamente tramite bonifici bancari sul conto corrente bancario intestato a Tribunale Genova Esec. Imm. R.E. 166/2011 al seguente IBAN IT 92 Z 01005 01400 00000000 7811. I bonifici, con causale “Cauzione vendita” e “Anticipazione spese vendita”, dovranno essere effettuati in modo tale che gli accrediti delle somme abbiano luogo entro il giorno precedente l’udienza di vendita.

La pubblicità sarà effettuata a norma dell’art. 490 del c.p.c. secondo le modalità stabilite dal G.E.: pubblicazione dell’ordinanza e dell’avviso di vendita, sul portale delle vendite pubbliche del Ministero della Giustizia; pubblicazione dell’ordinanza, dell’avviso di vendita unitamente alla perizia sul sito internet e sui siti www.astegiudiziarie.itgenovaogginotizie.it e www.tribunaliitaliani.it

Per le richieste di visita del bene rivolgersi al Custode Giudiziario, Sovemo Srl, con sede in Genova Corso Europa 139 (tel. 0105299253 – email: immobiliare@sovemo.com), anche tramite il portale delle vendite pubbliche. Maggiori informazioni posso essere reperite anche presso lo studio del professionista delegato Avv. Cristina Carena, con studio in Genova Via XII Ottobre 10/13 (tel. 010541263 / fax 010541267, e-mail: cristina.carena@sla-ap.it),

SI SEGNALA CHE PER LA VENDITA DEL PRESENTE IMMOBILE IL TRIBUNALE NON SI AVVALE DI MEDIATORI E CHE NESSUN COMPENSO PER MEDIAZIONE DEVE ESSERE DATO AD AGENZIE IMMOBILIARI.