Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Quarto giorno di proteste in Libano

Quarto giorno di proteste in Libano

“La gente non ce la fa più”

Decine di migliaia di libanesi sono scesi in piazza per il quarto giorno consecutivo nelle principali città del paese per protestare contro la corruzione e la crisi economica.
I manifestanti hanno sventolato le bandiere del Libano, ma non quelle di partito, contro una classe politica accusata di essersi arricchita alle spalle della popolazione per decenni, facendo poco per i cittadini. “La gente non ce la fa più”, “Non ci sono buone scuole, né elettricità né acqua”, sono alcune delle rivendicazioni di una protesta, la più imponente da cinque anni a questa parte, che si è estesa oltre Beirut, toccando anche le diverse comunità religiose, da quando il governo ha deciso di imporre nuove tasse per contenere il bilancio.
Negli ultimi giorni i cortei sono stati pacifici. Nel frattempo Saad Hariri, premier di un governo di unità nazionale, in questi giorni sta incontrando i suoi ministri a caccia di soluzioni per rilanciare l’economia.