Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Provincia di Enna, blitz contro famiglia mafiosa di Pietraperzia: 21 arresti

Provincia di Enna, blitz contro famiglia mafiosa di Pietraperzia: 21 arresti

Fatta luce su numerosi episodi criminosi tra cui l’omicidio di Filippo Marchì

 

Alle prime luci dell’alba di questa mattina i Carabinieri del Ros di Caltanissetta hanno eseguito, in provincia di Enna ed in altre località italiane, 21 provvedimenti cautelari per associazione di stampo mafioso, omicidio, estorsione ed altro. Le indagini, coordinate dalla direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta, hanno dato modo di ricostruire le dinamiche criminali legate alla famiglia mafiosa di Pietraperzia, che si trova ai vertici di Cosa Nostra ennese. È stata fatta luce, inoltre, su numerosi episodi criminosi tra cui l’omicidio di Filippo Marchì avvenuto il 16 luglio 2017. Marchì, un venditore di auto, venne raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco all’interno di una sua proprietà di campagna tra Enna e Barrafranca. L’operazione dei Carabinieri per smantellare il clan di Pietraperzia è stata chiamata ‘Kaulonia’ e gli inquirenti hanno immortalato alcuni degli arrestati durante un summit in un casolare di campagna.

“Ventuno arresti, piazza pulita: grazie alle Forze dell’Ordine e agli inquirenti. Ogni giorno decine di criminali vengono sbattuti in galera: c’è chi combatte la malavita a parole e c’è chi fa i fatti. #lamafiamifaschifo”. E’ quanto scritto su twitter da Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell’Interno, in merito agli arresti di oggi.