Breaking News Streaming
Sei in: Home / Articoli / Cronaca / Prostituzione maschile, 20enne colpisce agente con forbicina

Prostituzione maschile, 20enne colpisce agente con forbicina

A Napoli un 20enne egiziano è stato arrestato per aver aggredito un agente della Polizia Municipale con una forbicina. Il ragazzo si stava prostituendo.

Gli agenti della Polizia Municipale di Napoli stavano effettuando dei controlli sulla prostituzione maschile in città. Si trovavano in via Taddeo da Sessa, zona del Centro direzionale, in cui gli agenti stavano concentrando i loro controlli anti-prostituzione. Lì hanno fermato un giovane di origini egiziane, di 20 anni, che ha tirato fuori delle forbicine e ha aggredito un agente alla fronte. Gli agenti avevano notato che il ragazzo era fermo sul ciglio della strada e che veniva regolarmente avvicinato da automobilisti in cerca di prestazioni sessuali. Così le forze dell’ordine lo hanno condotto nell’auto di servizio per poi procedere all’identificazione negli uffici.

Resosi conto di quello che sarebbe successo, nei sedili posteriori dell’auto di servizio il ragazzo ha iniziato ad agitarsi e diventare aggressivo. Ha cominciato a colpire i finestrini a pugni, offendendo gli agenti della Municipale con epiteti ingiuriosi. Lo sfogo è andato avanti finché il 20enne non si è sfilato la scarpa e ne ha estratto delle forbicine per unghie, con cui ha colpito l’agente che gli era seduto di fianco, procurandogli una profonda ferita alla fronte. Con qualche difficoltà, i poliziotti sono riusciti a immobilizzarlo. Dopo l’identificazione, gli agenti hanno scoperto che il ragazzo era un pluripregiudicato irregolare, e che pochi giorni prima era stato denunciato per aver rubato un telefono cellulare.