Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Problemi di sicurezza, restrizioni sul ponte Quisa a Bergamo

Problemi di sicurezza, restrizioni sul ponte Quisa a Bergamo

È scattato per ragioni di sicurezza il divieto di transito sul ponte Quisa, in provincia di Bergamo a bus e camion di peso superiore a 3,5 tonnellate.

A partire da oggi, lunedì 24 settembre, a mezzogiorno, autobus e camion più pesanti di 3,5 tonnellate non potranno più transitare sul ponte Quisa, tra Mozzo e Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo. Il divieto di transito è scattato per ragioni di sicurezza, in quanto la stabilità del ponte non può essere garantita. A comunicare l’entrata in vigore del divieto è il Comune di Mozzo, di comune accordo con ATB (Azienda Trasporti Bergamo) e con il Comune di Ponte San Pietro. “La limitazione si rende necessaria al fine di sgravare i carichi che interessano il ponte sul Quisa”, ha spiegato il comune di Mozzo.

Sempre nella bergamasca, anche il ponte di Calusco era stato chiuso ad ogni tipo di mezzo, e ora anche per il ponte Quisa si è preoccupati per la stabilità della struttura. Sono state infatti considerate “le condizioni strutturali rilevate e riscontrate a seguito dei sopralluoghi eseguiti dai rispettivi uffici tecnici dei due Comuni territorialmente competenti che hanno firmato un protocollo d’intesa finalizzato alla verifica strutturale e alla messa in sicurezza del manufatto posto sul torrente Quisa”, hanno aggiunto dal Comune di Mozzo.