Sei in: Home > Edizioni Locali > Catanzaro > Presunto torturatore di migranti sotto arresto.

Presunto torturatore di migranti sotto arresto.

image_pdfimage_print

Si trovava in cnetro di accoglienza, ha chiesto la tutela della legge internazionale.

  Si chiama Alhasaeri Wael Ghali Maosud, l’uomodi 37 anni, si trovava dallo scorso mese di novembre nel centro di accoglienza di Isola Capo Rizzuto dove aveva chiesto il riconoscimento della protezione internazionale. A riconoscerlo è stato un giovane somalo che era tra i migranti soccorsi a fine gennaio dalla Ocean Viking e poi sbarcati a Taranto. Il ragazzo ha segnalato la presenza dell’uomo detto “Peter il boss” alle forze di polizia e ha raccontato di avere subito bastonate, sevizie, minacce di usare l’elettricità per ottenere soldi o per mantenere l’ordine in quella sorta di carcere dove venivano tenuti i migranti prima di farli imbarcare per l’Italia.