Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Preso a Pordenone un trafficante colpito da Mandato di Arresto Europeo

Preso a Pordenone un trafficante colpito da Mandato di Arresto Europeo

image_pdfimage_print

L’uomo è accusato di aver portato in Europa una tonnellata e 200 kg di cocaina per un valore che nelle piazze di spaccio si aggira sui 120 milioni di euro.

Nell’ambito dei disposti servizi di vigilanza e controllo del territorio attuati da pattuglie della Questura di Pordenone, nella serata di ieri martedì 18 febbraio, verso le ore 20 in via Vallona, un equipaggio della Squadra Mobile della Questura di Pordenone notava una BMW di colore nero con targa italiana, con tre persone a bordo.

I poliziotti, al fine di procedere con una attività di prevenzione generale, si qualificavano intimando l’alt e invitando il conducente e i due passeggeri ad esibire i documenti per procedere alla loro completa ed esatta generalizzazione.

Il terzetto risultava quindi essere composto da tre cittadini albanesi residenti in città, e dalla interrogazione in Banca Dati delle Forze di Polizia, la Sala Operativa della Questura comunicava come uno dei tre risultasse essere gravato da un provvedimento di Mandato di Arresto Europeo (M.A.E.), in quanto ricercato sul territorio dell’Unione Europea per traffico internazionale di stupefacenti.

I tre uomini sono stati portati in Questura dove si dava esecuzione al Mandato di Arresto Europeo riscontrando come fosse stato emesso lo scorso 3 febbraio dall’Autorità Giudiziaria Greca nell’ambito di una vasta operazione contro il traffico internazionale di sostanze stupefacenti. Il ricercato cittadino albanese è accusato di aver importato illegalmente in territorio europeo, dal Sud e dal Centro America, a mezzo navi cargo, un quantitativo accertato di una tonnellata e 200 kg di cocaina nel periodo compreso tra settembre 2018 e gennaio 2020, per un valore che al dettaglio, nelle piazze di spaccio si aggira sui 120 milioni di euro.

Gli ulteriori approfondimenti sulla posizione dell’arrestato hanno evidenziato come questi faccia parte di una organizzazione criminale articolata e ben strutturata, dedita stabilmente al traffico internazionale di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti. Accertato quanto sopra si è proceduto a trarre in arresto il cittadino albanese A.A, 42enne, domiciliato in Pordenone, ricercato in ambito europeo per traffico internazionale di droga.