Breaking News Streaming
Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > Eventi > Presentato il Natale ad Assisi 2019, “un’occasione da non perdere”

Presentato il Natale ad Assisi 2019, “un’occasione da non perdere”

L’edizione di quest’anno del tradizionale “Natale ad Assisi”, luogo in cui venne realizzato il primo presepe nel 1223 da San Francesco, sarà all’insegna della sobrietà e della sostenibilità.

“Natale ad Assisi” sarà quest’anno all’insegna della “sobrietà e della sostenibilità”. Il ricco programma di eventi, che si terranno dal 1 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020, è stato illustrato questa mattina a Palazzo Donini, alla presenza della presidente della Regione Umbria Donatella Tesi, dal sindaco di Assisi Stefania Proietti, dal presidente di Coldiretti Umbria Albano Agabiti, dal presidente regionale di Federalberghi Simone Fittuccia e, per il Sacro Convento di Assisi, da padre Enzo Fortunato.

“Natale ad Assisi – ha sottolineato la presidente della Regione Tesei, rivolgendo il suo plauso agli organizzatori – lancia un messaggio che va oltre i confini della nostra regione, offrendo un’occasione da non perdere a visitatori e turisti che potranno vivere un’esperienza unica, grazie a un programma tanto più importante poiché frutto di un lavoro di rete, della condivisione e della collaborazione con le tante associazioni del territorio”.

Natale ad Assisi sarà “anche all’insegna della solidarietà con l’inaugurazione dell’ampliamento dell’Emporio solidale a cura di Caritas e Comune di Assisi e con l’accensione dell’albero e del presepe all’ospedale di Assisi che aprirà l’illuminazione e le accensioni degli alberi e delle luminarie dell’8 dicembre”. “Natale ad Assisi” segnerà inoltre la prima esperienza dei mercatini di “Campagna Amica” organizzati da Coldiretti Umbria. “L’inizio di un percorso avviato con il Comune – ha detto il presidente di Coldiretti Umbria, Albano Agabiti – per valorizzare le nostre colture, produzioni, tradizioni con l’apertura di mercatini che saranno affiancati da attività didattiche rivolte ai bambini su cibo sano e qualità dei prodotti.

Come da tradizione il programma di “Natale ad Assisi” omaggerà anche l’arte presepiale. Nella città nota in tutto il mondo come “Città dei presepi”, a partire dall’8 dicembre, in onore del primo presepe della storia realizzato nel 1223 da San Francesco, ogni angolo del centro cittadino sarà impreziosito da piccole e grandi natività realizzate da parrocchie, associazioni, studenti e cittadini di ogni età. Suggestivi presepi viventi saranno poi allestiti e rappresentati, durante il periodo delle festività, ad Armenzano, San Gregorio e Petrignano di Assisi, nelle date al ridosso del Natale e dell’Epifania.