Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Potenza, “Stranger Things” parla lucano

Potenza, “Stranger Things” parla lucano

 

C’è anche un po’ di lucano nella nuova stagione della fortunata serie “Stranger Things”. Uno dei brani musicali scelti come colonna sonora del primo episodio della nuova stagione, andato in onda su Netflix il 4 luglio, porta la firma del musicista potentino Vincenzo Salvia. Trentasei anni, Vincenzo vive a Milano, dove lavora nel campo dell’ultrasound con General Electric.

Il brano in questione è “Italian gigolò”,  composto nel 2014 “per una compilation a sfondo osè organizzata tra colleghi – spiega Vincenzo – È un po’ diverso dal genere che suono solitamente perché più vicino i 70s che agli 80s, a cui spesso faccio omaggio anche in modo spudorato”.
La notizia arriva a febbraio, quando sulla sua pagina Facebook trova il messaggio privato da parte di un music supervisor di Los Angeles, che gli chiede il permesso di usare il suo brano per una delle loro serie.

“Pensavo fosse il solito corto a zero budget  – spiega il musicista potentino – chiedo dettagli e mi manda tutto il contrattino via mail, in cui era spiegato tutto, sia l’episodio che la scena. Ho riletto più o meno trenta volte perché non ci credevo. E nonostante avessi firmato e inviato tutta la documentazione necessaria con tanto di personale Netflix in copia, non ci credevo fino a quando non ho visto la scena il 4 luglio”.

Il momento scelto è anche uno dei più interessanti della puntata, quando Billy flirta in piscina con la piacente Mrs. Wheeler. Il brano è in inserito nell’album “B-Side” del 2015.